• Sii sano

2.883 visite

Lavori pericolosi, i 10 casi che favoriscono i serial killer

Le professioni suscettibili di sviluppare psicosi simili a quelle degli assassini seriali

Dei serial killer, gli assassini seriali capaci di imprese tragiche quanto macabre spesso per motivi apparentemente trascurabili o inspiegabili, sentiamo dire sui giornali, nelle cronache, al massimo nei telefilm tv (come “Dexter”). Ma dietro questi personaggi misteriosi e tragici, spietati e crudeli, ci sono quasi sempre patologie particolari, che gli esperti definiscono neuropsicosi. In alcuni casi, quelli dei cosiddetti “insospettabili”, ci si sorprende proprio perché l´assassino svolge una professione rispettabile o addirittura prestigiosa.
Sono stati anche questi ragionamenti a condurre lo psicologo Kevin Dutton, dell´Università di Oxford (in Gran Bretagna), ad analizzare in un libro (“The Wisdom of Psychopaths: What Saints, Spies, and Serial Killers can teach us about success”) i lavori più a rischio di sviluppare la stessa psicosi che conduce questi criminali a uccidere in serie.

 

Leggi anche: Come riconoscere i disturbi della personalità

 

Le 10 professioni a rischio
Dutton ha elaborato i risultati dell´indagine “Great British Psychopath Survey”, che contiene circa 5.500 interviste a lavoratori pubblicate sul suo sito Internet.
Per stabilire una speciale classifica delle professioni più a rischio di rendere serial killer chi le esercita, lo psicologo britannico ha utilizzato un test in grado di stabilire un punteggio per alcune caratteristiche: la crudeltà, il fascino, la forza mentale, il coraggio, la consapevolezza e l´azione. Elementi che, per lo psicologo, indicano un rischio molto alto di sviluppare psicosi molto simili a quelle degli assassini seriali.

 

Leggi anche: Disturbi mentali, a chi chiedere aiuto

Il risultato del lavoro di Dutton? Un elenco di professioni di potenziali serial killer. Ecco la top 10 della sua classifica:

1) Amministratori delegati
2) Avvocati
3) Chi lavora nei media (tv e radio)
4) Venditori
5) Chirurghi
6) Giornalisti
7) Religiosi
8) Chef
9) Poliziotti
10) Impiegati pubblici.

 

Leggi anche: Il disturbo dissociativo della personalità

 

I 10 lavori meno a rischio
Dutton ha anche individuato le 10 categorie professionali che hanno un rischio psicotico più basso. Eccole.

1) Badanti
2) Infermiere
3) Terapisti
4) Artigiani
5) Stilisti
6) Lavoratori del settore sociale
7) Insegnanti
8) Designer
9) Medici
10) Ragionieri.

Leggi anche: Quanto sei corruttibile? Scoprilo con IL TEST

 

 

Redazione Staibene

www.steroid-pharm.com

danabol-in.com

agroxy.com
}