• Sii sano

17.632 visite

Botta ai testicoli, come capire se il dolore è una cosa grave

Perchè il dolore ai testicoli è così forte quando arriva una botta? E come capire se il danno è grave e bisogna andare subito al pronto soccorso? Tutte le risposte al più bistrattato ma prezioso organo maschile.

testicoli

Perchè   il dolore ai testicoli è così forte quando arriva una botta, un trauma, un incidente? E come capire se il danno è grave e  va affrontato subito andando al pronto soccorso, o lieve e possiamo attendere senza particolari patemi d’animo?

Gioia e dolori di ogni uomo, i testicoli godono di una popolarità certamente inferiore alla loro importanza. Perchè se è vero che senza di loro non ci sarebbe riproduzione, è anche vero che per averli sempre in efficienza occorre prestar cure che molti uomini spesso ignorano.

Le anomalie dei testicoli possono essere numerose. Possono essere di dimensione inferiore al normale, ne può mancare uno, oppure ce ne possono essere tre anzichè due, oppure uno solo emerso e l’altro ancora immerso, cioè non sceso.

E se pure il terrore di ogni uomo, cioè il tumore ai testicoli, figura tra le patologie più rare, sia fra i tumori che fra quelle che possono capitare ad un uomo, la paura ancestrale atavica riguarda proprio lui, il cancro ai testicoli. Come se al di là della dimensione medica, potesse colpire non solo l’organo ma con esso il simbolo della virilità, con la conseguenza di azzoppare non solo la funzione ma anche l’autostima del maschio. Mentre la cosa più frequente è la classica botta ai testicoli.

 

A che servono i testicoli

Al di la delle facili battute i testicoli sono due organi ghiandolari di forma ovoidale, situati in un «sacchetto» cutaneo detto scroto, dotato di fibre muscolari. Sono il motore della produzione sperma, attività che comincia a manifestarsi in coincidenza della pubertà, tra gli 11 e i 14 anni. Ai testicoli è legata anche la produzione di testosterone, l’ormone della sessualità e dell’energia fisica.

 

Leggi: Tutto quello che devi sapere sui testicoli

 

Cosa rischiano i testicoli
Benchè siano particolarmente e istintivamente protetti da ogni uomini, i testicoli sono molto spesso oggetto di traumi, (una pallonata, un calcio, una caduta, un trauma con la bici o con la moto) e – gli uomini ne sanno qualcosa – sono particolarmente temuti perchè molto dolorosi.

Il grande dolore che anche un piccolo urto provoca ai testicoli è sempre stato un mistero per molti uomini, quasi a dimostrare che si tratta di una zona da proteggere con particolare cura.

Ebbene, deriva dal fatto che si tratta di parti del corpo protette con uno strato sottilissimo di pelle e, oltretutto, ricca di terminazioni nervose. E sono queste terminazioni nervose che ci fanno percepire il dolore acuto anche con piccoli urti.

Per via della loro posizione, i testicoli sono soggetti abbastanza spesso a incidenti, che si verificano con una frequenza maggiore fra i 15 e i 40 anni. I traumi gravi possono compromettere la fertilità, ma fortunatamente sono una minoranza.

Quando a seguito del colpo, oltre al dolore acuto che lascia per alcuni istanti senza fiato, seguono nausea e vomito. Occorre prestare particolare attenzione.

La prima cosa da fare è rivolgersi ad un pronto soccorso, specialmente se al dolore si associa nausea o vomito, o se il dolore o il gonfiore persistono.

Indagine fondamentale è l’ecocolordoppler testicolare per valutare la gravità della situazione o ancora se avvalersi di indagini ancora più approfondite come la Risonanza Magnetica.

Nei casi più lievi il medico terrà sotto controllo la situazione per accertare che non ci siano danni alla fertilità.  Quando il problema è più serio, è possibile che prescriva anche un intervento chirurgico per un’eventuale ricollocazione o, infine, nei soli casi di rottura completa o trauma da avulsione, una sostituzione del testicolo con una protesi.

Una cosa va detta con chiarezza:a le conseguenze più gravi del trauma al testicolo sono la perdita della fertilità ma mai il tumore che ha altre cause.

 

Leggi anche: le cause dell’infertilità maschile

 

 

Perchè aumentano i casi di tumore al testicolo

 

L’attenzione della medicina da qualche anno si è spostata su questa parte del corpo non per curiosità ma perchè in tutti i paesi occidentali sono aumentate le patologie a carico del testicolo ed in particolare i tumori.

Nonostante restino ancora oggetto di dibattiti, vari studi hanno a turno ipotizzato numerosi altri fattori che favoriscono la comparsa del tumore del testicolo. Eccone 8.

  1. La razza:   intesa come origine geografica ed etnica; più  tumori nel Nord Europa che in Europa centrale o meridionale.
  2. I fattori genetici
  3. La categoria sociale e professionale: più bersagliate le persone istruite, professionalizzate, socialmente evolute, che vivono in paesi ricchi e civilizzati e meno quelle con bassa istruzione, con lavori semplici e di strati sociali più bassi
  4. La vasectomie: La teoria di un aumento dei casi di tumori del testicolo negli uomini che hanno subito una vasectomia, un tempo avanzata, alla fine è stata abbandonata. L’assenza di una correlazione fra questi due eventi è stata dimostrata da due importanti studi.
  5. Poco sport: La mancanza di esercizio fisico e uno stile di vita sedentario sono stati correlati con un aumento del rischio di tumore del testicolo.
  6. La dieta: l’impatto della dieta alimentare e più specificatamente il contenuto di una tossina (ocratossina A) contenuta in alcune muffe che può contaminare l’alimentazione umana e animale e indurre la comparsa di tumori.
  7. La pubertà precoce: stimata all’età in cui cambia la voce, la prima rasatura, rappresenterebbe un fattore di rischio.
  8. I problemi d’infertilità: secondo alcuni ricercatori, gli uomini con problemi di fertilità avrebbero rischi di sviluppare questa malattia maggiori di 1,6 volte.

 

Leggi anche: Cancro ai testicoli, perchè con lo spinello  il rischio aumenta

Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

www.profvest.com

https://winnerlex.com.ua

https://medicaments-24.net
}