• Sii sano

1.447 visite

Acne, più a rischio le donne che fumano

Uno studio dell’Ospedale IFO ha scoperto perchè nelle donne il fumo produce un’acne speciale che nelle ragazze è 4 volte superiore e dura anche da adulte.

Dedicato ai fumatori, meglio: alle fumatrici. Se non vi preoccupano gli effetti del fumo sulla salute di cuore e polmoni, sappiate che le sigarette incidono in maniera molto negativa sulla pelle e su una delle ossessioni principali di ogni donna: i brufoli. (Leggi : Acne, le ultime novità anti brufoli

Secondo i ricercatori dell’Istituto dermatologico San Gallicano di Roma esiste addirittura una forma specifica di acne, chiamata appunto “acne dei fumatori”.

Anche le adolescenti a rischio


L’acne della donna adulta è una patologia piuttosto frequente (12-14% delle donne adulte), comunemente descritta come una forma caratterizzata da lesioni prevalentemente infiammatorie (papule e pustole) localizzate al mento e alla linea mandibolare, e generalmente attribuita alla presenza di alterazioni ormonali.

L’ambulatorio per l’acne dell’Istituto dermatologico San Gallicano ha condotto uno studio su mille donne di età compresa tra i 25 e i 50 anni, che getta una nuova luce su alcuni aspetti poco conosciuti di questa frequente malattia.

Secondo i risultati dello studio, pubblicati sulla rivista “British Journal of Dermatology”, l’acne è presente nel 41% dei soggetti fumatrici contro il 10% dei non fumatrici.

Nel primo gruppo, il 91% dei soggetti presenta la forma di acne non infiammatoria, contro il 10% riscontrata nei soggetti non fumatori. Per le adolescenti affette da acne, inoltre, il fumo quadruplicherebbe la possibilità di mantenere l’acne anche in età adulta. Leggi anche : Smettere di fumare: 4 frecce al tuo arco

Gli effetti della nicotina sulla donna

Alla base di ciò potrebbe stare la proprietà della nicotina di modificare la capacità di aggregazione delle cellule superficiali della pelle e di alterare la composizione di antiossidanti del sebo nelle donne.

Si verrebbe a determinare quindi, tra le fumatrici adulte, una forma di acne non infiammatoria caratterizzata da lesioni ritenzionali, comedoni aperti e chiusi e microcisti ben localizzate sul volto.

“I nostri studi”, spiega Bruno Capitanio, “dimostrano che l’acne non infiammatoria si manifesta in un’alta percentuale di donne che fumano. Di qui è l’importanza fondamentale di fare una corretta informazione circa gli effetti del tabacco sulla pelle, nell’ambito delle campagne e dei programmi di informazione anti-fumo”.

La peculiarità dei sintomi e lo stretto legame col fumo portano a suggerire che l’acne non infiammatoria possa essere considerata una nuova entità da annoverare tra le patologie dermatologiche legate al fumo, che nei casi più severi può essere definita “”.

Tag:
Redazione Staibene

У нашей фирмы популярный web-сайт про направление Виагра 25 мг https://pharmacy24.com.ua/viagra-sildenafil/viagra-25-mg/
У нашей организации полезный портал , он рассказывает про Провирон http://biceps-ua.com/
У нашей организации нужный блог , он рассказывает про заказать видеосъемку www.tamada.ua
}