• Sii sano

672 visite

Acqua, i tipi ok per bambini e adolescenti

Nella scelta dell’acqua da bere, i bambini meritano una particolare attenzione, perché l’acqua ha un ruolo fondamentale per la crescita.

Quella per neonati
Le acque destinate ai neonati, secondo quanto stabilisce il Ministero della Salute, devono avere una quantità di nitrati inferiori ai 10 mg/l. Se è superiore, si alza il rischio di sviluppare la metaglobinemia. Per questo motivo l’acqua utilizzata per diluire il latte liofilizzato deve essere minimamente mineralizzata: così non si altera l’equilibrio (già perfetto) del latte in polvere e inoltre è più facile da digerire.

Quella per bambini
Man mano che il bambino cresce deve aumentare anche il consumo dell’acqua, che va offerta anche se il piccolo non la richiede. In questa fase della crescita le più indicate sono le acque medio minerali. Le migliori? Quelle fluorate, perché rinforzano la struttura dei denti e prevengono la formazione di carie. Gli esperti suggeriscono di scegliere quelle che hanno una quantità di fluoro compresa tra 0,7 e 1 mg/l. Evitate quelle che ne contengono di più perché possono portare alla fluorosi.

Quella per adolescenti
In questa fase della vita è il momento di passare a un’acqua con un contenuto salino maggiore. Su tutte è da preferire quella ricca di calcio, un minerale indispensabile per l’accrescimento delle ossa. Controllate sull’etichetta che la quantità di calcio sia superiore ai 150 mg/l.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

http://aboutviagra.info

читать дальше baden-medservice.com

https://bestseller.reviews/five-top-baby-gates-equipped-with-the-door-for-pets/
}