• Sii sano

1.449 visite

Aglio, amico della dieta e della salute

D’accordo, sarà anche nemico dell’alito. Ma l’aroma che dà agli alimenti e lo scudo che garantisce all’organismo non si battono

L´aglio è uno degli indiscussi protagonisti della dieta mediterranea, amato e odiato, di sicuro troppo spesso sottovalutato. Efficace se si è a rischio colesterolo o se si soffre di mal di testa e bronchite. Capace di proteggere il cuore salvaguardare il fegato. È merito dell´aglio se noi italiani, con i 77,2 anni per gli uomini e gli 82,8 anni per le donne, siamo il popolo più longevo dell´Unione europea. Secondo la Coldiretti, sarebbe soprattutto l´aglio, il tanto bistrattato responsabile di aliti non proprio profumati, ad allungarci la vita. Non solo. In cucina dà gusto alle pietanze senza dover aggiungere condimenti più calorici, sia vegetali che animali. Ed è perfetto per la dieta: solo 41 calorie per 100 grammi.

L´aglio, un farmaco naturale
Antibiotico naturale, indicato contro ipertensione, l´aglio contribuisce a prevenire il diabete. E permette di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Non solo: è una formidabile difesa dell´organismo contro l´influenza, la bronchite, la tosse e perfino alcuni disturbi del fegato. Secondo la Coldiretti, sarebbe perfino una valida alternativa tutta naturale al Viagra, come confermano recenti ricerche scientifiche che hanno provocato un boom delle vendite nei supermercati inglesi.

Le proprietà dell´aglio
L´aglio, ricordato nelle più antiche ricette come vermifugo, nelle tradizioni popolari è consigliato contro mal di testa, infezioni e malattie cardiovascolari, ma soprattutto viene indicato come disinfettante dell´intestino perché svolge un´efficace azione antibatterica intestinale.
Nell´uso esterno può essere utilizzato come cataplasma su calli e verruche. L´estratto viene utilizzato in molte preparazioni farmacologiche contro la pressione alta. Controindicato solo per chi soffre di pressione bassa, irritazioni allo stomaco e all´intestino, alle gestanti e ai malati di fegato.

Come scegliere quello migliore
Per garantire l´efficacia nell´azione il consiglio è di di verificare le etichette e di preferire quello italiano, che garantisce freschezza perché non deve sopportare lunghi tempi di trasporto necessari per le partite che arrivano da Cina, Egitto e Turchia (principali esportatori di aglio verso l´Italia).
Tra gli agli tradizionali italiani conosciuti e apprezzati nel mondo ci sono quello rosso di Sulmona, l´aglio polesano, quello bianco di Vessalico, quelli dell’Ufita, di Molino dei Torti, di Resia, Massese di Castelliri, di Nubia, di Procedo, maremmano, di Monticelli.

Redazione Staibene

agroxy.com/prodat/rozh-97/donetskaya-obl

baden-medservice.ru/onkologija-kishechnika/

Лечение в Германии без посредников
}