• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

776 visite

Alluce valgo: gli interventi

Esistono diverse tecniche per operare l´alluce valgo. La scelta varia da caso a caso, paziente per paziente: sta al chirurgo stabile quale è più adatta per un singolo caso. Gli interventi più usati sono, comunque, tre e possono essere eseguiti a "cielo aperto" o con chirurgia mini invasiva. Per il paziente sarebbe meglio questa seconda possibilità, perché il trauma post operatorio è inferiore. Ma non sempre è possibile intervenire in questa maniera. I risultati che si ottengono sono comunque gli stessi.

Sulle parti molli
Si corregge la deviazione, intervenendo su capsule, legamenti e tendini. Si torna a posto in 3 settimane durante le quali è consigliabile camminare ed esercitare il dito.

Osteotomia
Con questa tecnica si interrompe la continuità dell´osso e viene ristabilita la giusta posizione. Il recupero è di 4 settimane. Si può utilizzare parzialmente il piede ma si devono indossare scarpe adatte.

Sostituzione protesica
E´ una tecnica molto selettiva e di solito si fa solo ce ci sono altre patologia associate (artrosi o alluce rigido). Il recupero è di circa 3 settimane.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}