• Sii sano

1.411 visite

L’alluce valgo e il piede piatto

Si tratta di deformazioni dello scheletro che non hanno nella maggioranza dei casi altra spiegazione che una predisposizione genetica, ereditata dunque dalla famiglia: ecco perché sarebbe importante controllare periodicamente i piedi delle bambine in particolare, che hanno in famiglia più componenti affetti da alluce valgo e/ o piede piatto.
Nei casi di forte predisposizione familiare si può osservare lo sviluppo di alluce valgo già a 8-10 anni, più spesso in associazione a un serio piede piatto. Plantari adeguati possono correggere il piede piatto e ritardare lo sviluppo dell´alluce valgo.

Come si riconoscono
La baropodometria (lo studio computerizzato del passo) è un esame che aiuta a seguire nel tempo l´evoluzione del piede piatto, mentre le radiografie sono più indicate per lo studio dell´alluce che si è deformato.

Come si curano
Il piede piatto, se è così grave da sviluppare dolore o fa prevedere allo specialista complicanze articolari, deve essere corretto chirurgicamente, preferibilmente tra i 9 e i 12 anni.
Per questo sono state disegnate speciali viti che si impiantano per via mininvasiva attraverso un accesso cutaneo millimetrico sotto il malleolo laterale e che limitano il movimento anomalo del piede. Le viti realizzate in acido polilattico scompaiono dopo qualche anno a sviluppo scheletrico ultimato. Interventi correttivi precoci anche per l´alluce valgo, ma è meglio aspettare i 16-17 anni.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

www.agroxy.com/prodat/goroh-146/zaporozhskaya-obl

www.agroxy.com

www.agroxy.com/prodat/pshenica-109/zakarpatskaya-obl
}