• Sii sano

7.986 visite

Asma, una cura definitiva è possibile

Asma, una nuova cura è possibile: scoperta da un italiano di Verona una nuova tecnica che apre la strada a una terapia risolutiva.

Eliminare per sempre l´asma. Fino a oggi poco più che un sogno, ma ora una possibilità molto più concreta.Ad alimentare la speranza e ridurre così la prospettiva di  viaggi all’estero alla ricerca della soluzione miracolosa è uno scienziato italiano  che potrebbe aver spianato la strada verso una terapia definitiva della malattia respiratoria per antonomasia.

 

Si tratta di Roberto W. Dal Negro, direttore dell´Unità operativa complessa di pneumologia dell´Azienda Ulss 22 di Bussolengo (Verona)che ha studiato il problema e condensato i risultati in un articolo  presentato nel corso dell´ultimo congresso dal tema “Asma Bronchiale e Bpco: obiettivi, rimedi, strategie”.

 

Leggi anche: Enfisema polmonare, speranze per chi soffre

 

Tornare a una vita normale
La ricerca, messa a punto dall´Unità operativa diretta da Dal Negro con l´Istituto Malattie Respiratorie dell´Università di Genova, diretto da Walter Canonica, sarà pubblicata a breve sulla rivista scientifica americana “Il Giornale Internazionale di Farmacologia e Immunopatologia”.

Alla base dello studio, gli effetti a lungo termine degli anticorpi monoclonali (sostanze che inibiscono gli anticorpi allergici Ige nelle strutture bronchiali) nell´asma grave: i pazienti possono finalmente tornare a vivere una vita normale.

 
Una vera e propria cura
“Circa tre anni fa ebbi un´intuizione sull´uso prolungato degli anticorpi monoclonali nell´asma grave che non aveva risposto finora ad alcun tipo di terapia”, spiega Dal Negro. “Tutto partì in quel periodo, quando mi chiesi: questi anticorpi, se somministrati a lungo, possono modificare la matrice delle strutture bronchiali? Ho quindi proceduto con delle biopsie periodiche, e ogni sei mesi, per avere un quadro completo sulla terapia biologica sui pazienti. Abbiamo scoperto che l´anticorpo monoclonale altera in senso positivo la matrice patologica della malattia. Seppur con le cautele del caso possiamo dire che questa è una cura vera e propria”.
A sostenere le speranze, i dati emersi dall´indagine: il 70% delle persone che si sono sottoposte a queste terapie, ha migliorato la propria struttura biologica, fino alla normalizzazione.

Redazione Staibene

rubbermaid coolers

купить покрывало на диван недорого

www.xn----htbbbqamuljibcwx0bn.com
}