• Sii sano

874 visite

Autismo, l’acido folico taglia i rischi

Se la mamma lo prende in gravidanza, meno pericoli per il nascituro

Scoperto l´ennesimo beneficio che apporto l´acido folico, la forma sintetica della vitamina B9. Se la mamma assume regolarmente integratori di acido folico durante la gravidanza, si riducono notevolmente i rischi che il bambino possa sviluppare l´autismo. È il risultato di uno studio condotto dalla University of California Davis School of Medicine ed è stata pubblicata sulla rivista scientifica "American Journal of Clinical Nutrition".

Nei primi mesi di gravidanza
Secondo gli studiosi, le donne che consumano la dose raccomandata di acido folico durante i primi mesi di gravidanza potrebbero effettivamente diminuire le probabilità di avere un bambino che soffra di autismo.
L´acido folico proteggerebbe contro i problemi nello sviluppo embrionale del cervello facilitando le reazioni di metilazione del Dna che portano dei cambiamenti nel modo in cui il codice viene letto.

La dose consigliata di acido folico
Nello studio sono state coinvolte 835 donne madri di bambini dai 2 ai 5 anni che soffrivano di autismo e che avevano partecipato allo Childhood Autism Risk from Genetics and the Environment Study fra il 2003 e il 2009. La dose consigliata dai ricercatori è in media di 779 microgrammi al giorno.

Redazione Staibene

https://pills-generic.com/

У нашей фирмы классный веб портал , он описывает в статьях про купить неодимовый магнит в украине недорого.
www.xn--48jm9l298kilg8rghvi.com/cost/
}