• Sii sano

1.638 visite

Bibite light: sì o no?

Via libera sì, ma con moderazione. Quello che devi sapere sulle bevande a zero calorie

Da quando le bevande light, quelle a zero o pochissime calorie, sono sbarcate sul mercato, quasi tutti coloro che stanno attenti alla linea ne hanno fatto un punto di riferimento della propria alimentazione. Le bibite light (attenzione, non i pur analcolici "soft drink") considerate amiche della bilancia per eccellenza, strumento ideale per non privarsi del gusto delle popolari bevande gassate, pur nel rispetto della dieta. Dalle prime versioni light (cominciò la Coca-cola, diversi anni fa), sono tante ormai le alternative a zero calorie per il popolo degli assetati con un occhio fisso sulla lancetta della bilancia di casa. Ma sul tema circolano ancora diversi luoghi comuni, che coinvolgono l´incidenza di queste bevande sul peso, sulla salute e addirittura sugli inestetismi. Cerchiamo allora di capirne di più.

Non si possono bere a volontà 
Diverse donne sono convinte che rimpinzarsi di bevande dietetiche o light contribuisca a tenere lontana la cellulite. Ebbene, sappiate che è un´opinione del tutto sbagliata: non esiste alcuna relazione provata di causa ed effetto tra una bevanda a zero o comunque pochissime calorie e il più tipico inestetismo femminile: cuscinetti e pelle "a buccia d´arancia".
Non basta. Contrariamente a quanto si pensi, bere light impone vincoli ben precisi. L´atteggiamento tipico, in questi casi, consiste nell´essere portati a consumarne quasi senza limiti: specie, per esempio, quando ci si trova davanti alla macchinetta degli snack in ufficio… E invece il rischio andare incontro a problemi esiste, eccome: il primo e più immediato è quello di ingrassare comunque, perché eccezion fatta per quelle che sono del tutto prive di calorie, le altre bevande di questo tipo ne hanno comunque una seppur piccola quota. Il secondo, assai più serio, riguarda la salute: paradossalmente, invece di alzare il livello degli zuccheri nel sangue, lo abbassano troppo. L´organismo, di fronte al sapore dolce, reagisce come se avesse a che fare con uno zucchero vero e proprio. La conseguenza? Il cervello lancia una sorta di "allarme chimico" ingiustificato, che porta a una maggiore produzione di insulina per abbassare un tasso di glicemia che, in realtà , non è mai salito.

Le bevande light non dissetano
Proprio come tutte le bevande zuccherate, nonostante siano prive di zucchero anche quelle light non dissetano. Il motivo? Semplice: contengono edulcoranti, i dolcificanti alimentari che ne rendono il sapore decisamente dolciastro. Per salvaguardare il gusto e renderlo il più possibile simile a quello delle "sorelle" originali, si finisce quindi per non risolvere il problema (fondamentale invece per le stagioni calde) del potere dissetante.

Redazione Staibene

https://seotexts.com

http://www.apach.com.ua

Был найден мной интересный сайт , он рассказывает про уборка квартир в киеве https://cleansale.kiev.ua
}