• Sii sano
2.060 visite

Bilirubina

Viene richiesta quando si vuole avere una visione globale sul funzionamento del fegato e della bile

analisi del sangue

La bilirubina è una sostanza che deriva dalla distruzione naturale dell’emoglobina presente nei globuli rossi e, quindi, nel sangue. E’ prodotta dal fegato e i suo dosaggio serve per verificarne la corretta funzionalità. All’eliminazione della bilirubina provvedono il fegato stesso, l’intestino (una parte viene espulsa dalle feci) e i reni (una parte viene eliminata attraverso l’urina).

A cosa serve

L’analisi viene richiesta dal medico quando si vuole avere una visione globale sul funzionamento del fegato e della bile. Viene consigliata per orientare il medico verso la diagnosi di malattie quali, per esempio, l’eccessiva distruzione dei globuli rossi, che provoca anemia o talassemia.

Come prepararsi e come si svolgono i test

Per eseguire l’esame non è necessario essere a digiuno, anzi, un digiuno protratto oltre le 24-48 ore può indurre aumenti della bilirubina. E’ consigliabile, quindi, mantenere uno stile di vita normale.
Per quanto riguarda i farmaci, questi per lo più non influiscono sul risultato, tranne alcuni tipi, come quelli a base di paracetamolo, cloradiezepossido, novobiocina e acetoeximide.
Si raccomanda, comunque, di informare il medico sul tipo di medicinale che si sta assumendo in modo che possa prendere in considerazione globalmente lo stato di salute della persona per poter interpretare al meglio gli esami.

Si tratta di un semplice prelievo di sangue in una provetta che avviene in pochi minuti e che grazie all’utilizzo di aghi sottilissimi è quasi indolore.

I valori di riferimento

I valori di riferimento cambiano a seconda che si prenda in esame la bilirubina totale, la bilirubina libera (o indiretta) e la bilirubina coniugata (o diretta).
br> bilirubina totale:
se i valori oscillano tra 0,1 e 1,3 milligrammi per decilitro di sangue può considerasi normale.
Se i valori superano l’1,3 milligrammi per decilitro di sangue, l’anomalia indica un ittero a causa di una iperbilirubineria. Se i valori della bilirubina sono sotto lo 0,1 milligrammi per decilitro di sangue, c’è un’anomalia non rilevante.

bilirubina libera o indiretta
se i valori oscillano tra lo 0 e 1,2 milligrammi per decilitro di sangue può considerarsi normale.
Il livello della bilirubina libera (o indiretta) nel sangue aumenta oltre il valore normale, da sola, negli itteri emolitici e della malattia di Gilbert, mentre aumenta insieme alla bilirubina coniugata (o diretta) negli itteri epatocellulari e negli itteri meccanici cronici.

bilirubina libera o indiretta
Può considerarsi normale quando il valore oscilla tra lo 0 e i 0,3 milligrammi per decilitro di sangue.
Il valore della bilirubina coniugata (o diretta) aumenta oltre il valore normale, da sola, nella malattia di Dubin-Johnson mentre aumenta con la bilirubina libera (o indiretta) negli itteri epatocellulari e negli itteri meccanici cronici. In particolare, aumenta in prevalenza rispetto alla bilirubina libera (o indiretta) negli itteri meccanici recenti e aumenta percentualmente di meno negli itteri epatocellulari.

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

Узнайте про важный сайт , он описывает в статьях про Купить диплом.
Нашел в интернете классный портал с информацией про https://progressive.ua.
У нашей организации популярный интернет-сайт с информацией про Купить диплом.
}