• Sii sano
621 visite

Cecità

È l’assenza completa o quasi completa – temporanea o permanente – della vista in uno o ambedue gli occhi. Si definisce non vedente il soggetto la cui acuità visiva – dopo correzione con lente – è pari a (o inferiore) a 1/10 nell’occhio migliore. Può essere dovuta a cause riguardanti direttamente l’occhio (traumi, cataratta, glaucoma, tracoma, lesioni del mezzo ottico, distacco di retina, ecc.) o a cause extraoculari come lesioni delle vie e dei centri nervosi in rapporto alla funzione visiva (tumori o alterazioni vasali del talamo ottico o del lobo occipitale). In alcuni casi la cecità consegue a carenze alimentari (ad es. di vitamina A), a malattie infettive (toxoplasmosi), ad avvelenamenti o a lesioni arteriosclerotiche dei vasi retinici, ad es. come complicazione del diabete mellito.

Redazione Staibene

www.np.com.ua/teplovoe-oborudovanie/grili-kontaktnye.html

https://agroxy.com
}