• Sii sano

1.340 visite

Cibi integrali? Troppi zuccheri e calorie

Non sempre sono sani e dietetici. Meglio leggere con attenzione l’etichetta

Non tutti i cibi integrali sono salutari e giovano alla dieta. Il motivo? Dietro alla dicitura "integrale o fatto con farine integrali" possono nascondersi un bel po´ di zuccheri aggiunti e, quindi, calorie a cui non pensiamo al momento dell´acquisto.
Uno studio condotto dalla Harvard Medical School di Boston, ha messo in evidenza che gli standard per classificare un cibo come "integrale" non sono ancora coerenti e portano spesso a scegliere gli alimenti sbagliati.

Lo studio
L’indagine è stata fatta su una serie di 545 prodotti alimentari tra cui vari tipi di pane, crackers e cereali per la prima colazione, oltre alle barrette nutritive.
Gli esperti hanno controllato le etichette dei cibi integrali e i loro ingredienti e hanno constatato che, nonostante gran parte di essi abbia un alto contenuto di fibre, molti di questi prodotti finiscono per contenere una maggior quantità di zuccheri aggiunti.
Gli zuccheri sono aggiunti come conservanti, per migliorare il sapore e anche per renderne più appetibile l´aspetto del prodotto, ad esempio la doratura del pane e dei dolci; quindi non solo fanno più male (gli zuccheri aggiunti – di solito fruttosio o simili – non sono salutari e si vanno moltiplicando le ricerche che li additano come principali colpevoli dell´epidemia di obesità), ma finiscono anche per essere più calorici dei cibi non integrali.

5 cibi light che non sono affatto light
Sappiamo tutti ormai quanto sia importante seguire  un´alimentazione ricca di fibre per aumentare il senso di sazietà che ci aiuta a controllare il peso e regolarizzare le funzioni intestinali. Attenzione tenete d´occhio questi cinque alimenti che si spacciano per poco calorici, ma in realtà nascondono ingredienti che possono far ingrassare:

  • I muesli – il mix di frumento e frutta essiccata, ha assunto il ruolo di cibo salutare proprio per il loro contenuto di fibre. Ma se è vero che contiene una minor quantità di zucchero rispetto ai cerali glassati e zuccherati, non va dimenticato che ci sono anche alte percentuali di grassi.
  • I cereali per la prima colazione – anche loro sono ricchi di zuccheri e di sodio, ma scarsi proprio nelle fibre. Alcune qualità di cereali contengono più di 500 milligrammi di sodio a porzione, e questo li rende poco indicati nelle diete.
  • I cereali in barrette – stesso discorso: poche fibre, ma in compenso tanto zucchero e molti grassi.
  • Le barrette – Non fatevi ingannare dalla confezione e dal messaggio stampato: "Sano" non significa dietetico. Date un’occhiata agli ingredienti elencati, scoprirete che ogni singola barretta contiene un’alta percentuale di zuccheri.
  • La frutta secca: uvetta, mele e albicocche essiccate non contengono acqua e, di conseguenza, hanno un’alta percentuale di zuccheri. Come regolarsi, allora? Ne è concessa una manciatina, ma non di più.
Redazione Staibene

У нашей фирмы нужный интернет-сайт на тематику http://steroid-pharm.com.
www.agroxy.com/prodat/raps-151/harkovskaya-obl
}