• Sii sano

3.969 visite

Claustrofobia, come si cura

Per affrontare il disturbo è importante prendere coscienza del proprio stato di malessere perché la claustrofobia è un disturbo che potrebbe rendere difficile la vita quindi meglio affrontarlo. Vediamo in che modo.

Per affrontare il disturbo è importante prendere coscienza del proprio stato di malessere perché la claustrofobia è un disturbo che potrebbe rendere difficile la vita quindi meglio affrontarlo. Vediamo in che modo.

Cosa fare
Se il disturbo non è grave, si può ricorrere al fai-da-te, respirando piano e profondamente prima di entrare in un luogo chiuso: in questo modo ci si distrae e si "dimentica" del timore che manchi l’aria e poi si può accettare il problema e seguire questi consigli: [correlata1]

  • accetta il problema senza vergognartene;

  • utilizza tecniche di massaggio e corporee che, in modo graduale, ti facciano percepire il corpo come una "casa" sicura;
  • tieni nota dei sogni che fai ed eventualmente potrai parlarne con un terapeuta per cercare di capirne il significato;
  • una volta individuato il vero problema non affrontarlo in modo diretto ma cambia l’organizzazione della tua giornata: orari, percorsi, scadenze.

Se i sintomi sono più gravi e, in caso di attacchi di panico, è utile un percorso di psicoterapia. Lo specialista potrà suggerire un ciclo di psicoterapia cognitivo-comportamentale, eventualmente abbinata a farmaci antidepressivi o serotoninergici. Nel caso di claustrofobia invalidante è molto diffuso l’uso di farmaci ansiolitici "al bisogno", per gestire l’ansia dovendo fronteggiare necessariamente certe situazioni temute (es. prima di entrare in metropolitana). Tale strategia consente di sopravvivere all’evento, ma non ottiene altro che l’effetto di rafforzare la fobia. [correlata2]

Cosa non fare
Spesso il claustrofobico cade nella spirale di temere che l’evento si ripeta e riesce a far fronte alla situazione semplicemente evitandola. Questo non è certamente il modo per superare il problema. È fondamentale prendere la situazione di petto e non vergognarsi del proprio stato di disagio, ma chiedere aiuto a chi ci sta vicino per evitare di vedere accrescere l’ansia e l’angoscia.

Redazione Staibene

https://optiontradingstrategies.net

shopvashtextil.com.ua/catalog/index/103-rasprodazha

У нашей компании полезный сайт со статьями про Comanche Prairie Comp Fs www.velotime.com.ua
}