• Sii sano

476 visite

Come far amare la scuola a tuo figlio

Alcuni semplici accorgimenti che favoriscono un atteggiamento positivo nei confronti della scuola

fare amare la scuola

Nel corso dei primi anni, la vita del bambino è incentrata sulla casa e la maggior parte dei suoi interessi sono contenuti all’interno delle pareti domestiche. Uno dei modi per stimolare il bambino a sfruttare al meglio tutte le esperienze di apprendimento che gli offrirà la scuola è di accrescere il suo interesse per l’istituto dove studia. Esistono alcuni semplici accorgimenti educativi che favoriscono un atteggiamento positivo nel luogo dello studio.

 

Rendersi utili in casa aiuta ad affrontare meglio la classe

I bambini che crescono in famiglie in cui i genitori ritengono che l’infanzia debba essere un’epoca della vita totalmente spensierata, solitamente sviluppano un atteggiamento negativo per ogni attività che assomigli a un lavoro. A questi bambini la scuola piace soltanto nella misura in cui consente loro di giocare, ma non appena viene richiesto uno sforzo maggiore, provano avversione per essa. Ne consegue che, se affidate al vostro bambino alcune piccole incombenze, se gli date delle responsabilità, se lo interessate soprattutto al gioco creativo e stimolante per la fantasia con piccoli compiti di memoria e di lettura, gli farete piacere assai di più la scuola e lo metterete in grado di trovarcisi bene.

 

Leggi anche: Scuola, come nasce un “asino” o un “secchione”à

 

Incentivare un atteggiamento positivo verso lo studio

PuA? darsi che la frequenza di una scuola materna faciliti le cose. è comunque certo che i bambini fisicamente e intellettualmente pronti per la scuola hanno nei confronti di questa un atteggiamento più positivo dei bambini non ancora maturi.

Il vostro atteggiamento verso l’apprendimento, l’istruzione e lo studio influenzeranno grandemente quello di vostro figlio verso la scuola, le diverse materie e gli insegnanti. Un atteggiamento positivo è indispensabile se volete che al bambino la scuola piaccia e che ne tragga tutto il profitto possibile.

 

Leggi anche: “Mal di scuola”, i segnali che lanciano i bambini

 

Quanto conta l’influenza degli insegnanti

A? molto importante controllare il clima emozionale a e l’influenza degli atteggiamenti degli insegnanti e il tipo di disciplina seguita. Gli insegnanti che hanno un buon rapporto con i loro allievi e che usano una disciplina democratica portano i loro allievi ad amare la classe ed il luogo di apprendimento e socialità fra coetanei. Gli insegnanti a cui non piace il loro lavoro, che insegnano in modo noioso e che sono troppo autoritari o troppo permissivi, hanno un effetto negativo.

I rapporti insegnante-allievo determinano il gradimento delle lezioni in classe da parte dei bambini. Il bambino che va a scuola con un atteggiamento negativo, suscitato in casa, nei confronti degli insegnanti, difficilmente si troverà bene. Le probabilità’ che la scuola gli piaccia sono scarse.

Tutti i genitori desiderano venire coinvolti nelle attività scolastiche dei figli e aiutarli e incoraggiarli nei compiti. E’un errore farlo di vostra iniziativa limitandovi ad andare in una libreria e ad acquistare libri di testo adatti per l’età del bambino. Potreste, infatti, usare metodi diversi da quelli seguiti a scuola e ciA? porterebbe vostro figlio a confondersi e a impiegare più tempo per imparare le lezioni.

 

Leggi anche: Come capire lo stress dei figli

 

 

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

https://biceps-ua.com/

https://kls-agency.com.ua

Шкафы винные
}