• Sii sano

4.478 visite

Come farsi gli addominali… in ufficio senza che nessuno se ne accorga

Come farsi gli addominali… in ufficio senza che nessuno se ne accorga. Gli esercizi da fare nella pausa pranzo per potenziare glutei, gambe e braccia.

Mantenersi in piena forma, quando gran parte della giornata si trascorre al lavoro, è un problema soprattutto per gli addominali, quei muscoli della pancia che se tonici danno un ottimo effetto, ma se flosci spoetizzano qualsiasi attrazione.

Una volta usciti dall’ufficio, la voglia di andare in palestra latita paurosamente. Per non parlare di quella, ancora più assente, di prima di cominciare, al mattino…

 

E allora, come fare? La soluzione c’è ed è più a portata di mano di quanto possiate pensare. Potete allenarvi direttamente in ufficio.

Dite che siamo impazziti? Se davvero volete conservare un fisico tonico, aumentare la resistenza muscolare e scolpire il vostro corpo, è l’unica via.

Bastano 10-20 minuti, che potreste per esempio ritagliarvi nella pausa pranzo, approfittando della stanza vuota perché i colleghi sono a mangiare… Vi va di provare? Ecco gli esercizi che vi servono.

 

Leggi anche: Come recuperare agilità e flessibilità con l’anti-ginnastica

 

Coscia, glutei e addominali
Sdraiatevi sul pavimento, in posizione supina, le gambe unite. A questo punto, sollevate la gamba destra a 45° e mantenete questa posizione per 10-15 secondi. Quindi tornate giù e fate lo stesso movimento con l’altra gamba. 3 serie consecutive da 4 sollevamenti. Fa bene ai bicipiti femorali (i muscoli posteriori della coscia), i glutei e gli addominali.

Per gli addominali ce n’è anche un altro di esercizio che potete fare anche senza che nessuno se ne accorga: quando aspettate l’autobus, o  se state semplicemente camminando. Va fatto anche in piedi ed ecco i che consiste:

  1.  inspirate , cioè riempite d’aria normalmente  i polmoni;
  2. quando espirate, anzichè farlo espellendo l’aria tutta in un solo colpo, fatelo lentamente facendo durare più a lungo l’operazione;
  3. contemporaneamente al punto 2 mandate gradualmente la pancia in dentro, come se voleste farla sparire e avvicinare l’ombelico alla spina dorsale. Rimanete qualche istante in questa posizione.

Quando farete questo esercizio sentirete che gli addominali contratti sostengono tutta la colonna e specialmente la zona lombare.Un toccasana sed avete mal di schiena.  E’  una respirazione che si usa in palestra nello Yoga o nel Pilates ma che voi potete fare ovunque.

 

Leggi anche: Perchè il Pilates è meglio di ginnastica e pesi

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

www.onlinecasinoplanet.net

https://monaliza.kiev.ua

agroxy.com/prodat/pshenica-109/chernigovskaya-obl
}