• Sii sano

9.012 visite

Come convincere un uomo a diventare papà

La sfida più ardita per molte donne è sapere come convincere un uomo a diventare papà. Ecco 5 argomenti solidi con cui ci puoi provare a patto che…..

La sfida più ardita per molte donne è sapere come convincere un uomo a diventare papà, perchè il desiderio di maternità, la voglia di diventare mamma, non sempre vengono capiti dal’uomo.

Anche se tutto sembra volgere a favore di un bambino – dal punto di vista dell’intesa della coppia, della stabilità economica e sociale – molto spesso il partner tende a respingere questo impulso della donna.

Che, specie quando l´orologio biologico si fa sentire, avverte la spinta in modo molto forte. E soffre per la posizione chiusa e negativa del suo lui.

Cercare di convincere il partner non è semplice. Si può tuttavia provare a ricorrere ad alcuni argomenti. Chiarendo, però, che sono semplici consigli e come tali non hanno alcuna pretesa di scientificità.

 

I 5 argomenti  che possono convincerlo a diventare papà

 

1) Quanto conta il dialogo – Parlare con il partner, essere chiari e trasparenti, è importantissimo. Se la donna spiega bene il motivo per cui ci terrebbe tanto a diventare mamma, se si mostra comunque disponibile al dialogo con il suo uomo, senza preclusioni o atteggiamenti troppo ostili a priori, ben dispone il suo partner. Il quale, di fronte a una compagna che si mostra così innamorata e fiduciosa nelle sue qualità di compagno per la vita da volere avere da lui un figlio, non potrà che trarne rassicurazioni e sicurezza in se stesso e nel futuro.

2) Sii paziente, non correre – Il tempo è la chiave di volta di questo tipo di situazioni. Spesso la donna ha fretta, guarda solo a se stessa e quasi pretende un bimbo come fosse qualcosa di soltanto suo, senza troppo curarsi delle esigenze del suo compagno (che magari vuole ancora vivere per qualche tempo senza le prevedibili rinunce cui dovrebbe sottoporsi in caso di un nuovo arrivo…). Aspettare, dare tempo al tempo, è un grande segno di disponibilità da parte della donna. Che l’uomo sa capire e, anzi, considera anche più di quanto la partner possa pensare…

3) No al pressing – Insistere, dimostrarsi oppressive e pressanti è quanto di peggio si possa fare per cercare di strappare un “sì” dal proprio lui. E ancora: mai ricorrere a espedienti basati sull’inganno (per esempio, non prendere volutamente la pillola). È bene non dimenticare mai che un figlio è qualcosa che si deve volere in due, un progetto condiviso, nel bene e nel male.

4) No agli esempi altrui – Sarebbe sempre meglio evitare di costringere il proprio partner ad andare in visita da una coppia che ha avuto da poco un figlio. Può essere qualcosa di decisamente controproducente: di fronte ai piccoli-grandi sacrifici delle prime settimane e dei primi mesi di vita del piccolo, qualunque uomo – di solito – finisce per tirarsi indietro spaventato…

5) Fermarsi a riflettere – Quando il partner è davvero impossibile da smuovere, nel proprio fermo rifiuto di avere un figlio, la soluzione migliore non è immediatamente guardarsi attorno e cercare un altro uomo più disposto a diventare papà. Molto meglio cercare di capire le proprie motivazioni, indagare su quello che effettivamente spinge la donna a volere un figlio, riflettere su quanto forte sia l’impulso alla maternità.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

Вы можете www.el-smoke.club в любом городе.
https://service01.com.ua

続きを読みます adulttorrent.org
}