• Sii sano

7.071 visite

Il corsetto dimagrante: la nuova tendenza del dimagrimento

Arriva il Waist Training, l’ultima moda in fatto di forma fisica delle donne che segna il ritorno all’antico. Tutto quello che c’è da sapere sui pregi e difetti.

Come molte delle tendenze che diventano ossessione nel giro di pochi giorni, anche la moda del Waist Training è partita dalle immagini Instagram delle grandi celebrità del momento quali le sorelle Kardashian, ritratte con addosso questo miracoloso accessorio che apparentemente riduce la circonferenza del girovita di parecchi centimetri già a partire dalla sua prima applicazione.

L’idea di primo impatto sembra essere abbastanza ridicola se non retrograda; la prima immagine che salta alla mente è quella di generazioni di povere donne del passato che si sono fatte stringere il famoso corsetto fino a quasi non poter respirare e dal quale i seni sembravano scoppiare fuori come meloni. La moda del tempo era infatti caratterizzata da abiti molto stretti in vita che accentuavano il seno e ampie sottane che coprivano le gambe. Ora che è tutto allo scoperto e ben esposto, come mai l’uso del corsetto è tornato così in auge?

 

Leggi anche: Fitness in casa, gli esercizi che migliorano il “lato B”

 

Le forme delle sorelle Kardashian, della cantante Nicki Minaj o di Kylie Jenner hanno quasi tutte una caratteristica comune: abbondanza e tonicità, dopo anni di modelle anoressiche e portate all’estremo del dimagrimento.

Il corsetto, oltre a ridurre la presenza di accumuli di grasso nella fascia addominale, mette in risalto ancora di più le forme del seno e dei glutei conferendo comunque un aspetto di sinuosità al corpo femminile. Il tipico effetto tronco delle persone in carne viene così eliminato e sostituito dalla più gradevole forma a pera.

 

 

Dove nasce la moda del Waist Trainer

 

L’uso moderno del  sembra essere partito dalla Colombia, in voga tra le mamme che dopo il parto desideravano riottenere in fretta un corpo degno della prova costume. Tuttavia chi lavora nel settore o chi pratica molto sport sa bene come tale sinuosità si ottenga soltanto attraverso ore ed ore in palestra con esercizi mirati.

Come rimedio tampone il bustino può però essere una grande trovata, a meno che non dobbiate abbuffarvi ad un matrimonio o dobbiate seguire una lezione di fitness in cui è necessario muoversi liberamente.

Questo tipo di corsetti inoltre sono creati con materiali che inducono una forte sudorazione in quella zona del corpo, eliminando liquido in eccesso e, secondo quanto affermano le case produttrici, anche il grasso in eccesso.

Questo potrebbe essere in parte vero, calcolando che i liquidi sono i più facili da perdere all’inizio di una dieta ma ricordando che un’eccessiva sudorazione potrebbe causare disidratazione. Il consiglio quindi è di aumentare di almeno un litro il quantitativo di acqua che normalmente si beve quotidianamente.

 

Leggi anche: Quanta acqua dobbiamo bere ogni giorno

 

Uno dei vantaggi più innegabili del corsetto è che impedisce allo stomaco di rilassarsi e quindi porta ad una riduzione del senso della fame. In questo modo si ha un vero e proprio effetto dimagrante indiretto. È paragonabile alla sensazione che si ottiene quando si indossano pantaloni o abiti molto stretti durante un pasto abbondante: se non si è nelle condizioni di allentare la chiusura, l’unica soluzione è arrestarsi prima.

Un aspetto negativo invece riguarda la respirazione, poiché se lo si indossa per troppe ore può risultare limitata e difficoltosa. Questo accessorio infatti restringe non solo la pancia ma anche la cassa toracica!

 

Leggi anche: Pancia piatta, i 12 cibi che ti snelliscono e ti depurano subito

 

Per quanto tempo ogni giorno

 

Il parere dei personal trainer ed esperti del settore circa il Waist Training è diviso. Alcuni raccomandano di indossarlo per un massimo di 6 ore al giorno quando ci si trova in situazioni confortevoli, quindi non durante gli allenamenti come consigliano le star, probabilmente pagate dalle case produttrici per pubblicizzarlo.

Altri invece lo sconsigliano del tutto, in quanto può arrecare molti problemi alla muscolatura comprimendo la fascia addominale e impedendo la contrazione muscolare.

La difficoltà respiratoria inoltre compromette non solo la qualità dell’allenamento ma anche la salute di chi lo pratica.

Quindi “sì” ad un uso occasionale o moderato e “no” ad un uso eccessivo stile epoca vittoriana, che non solo non vi farà dimagrire a vista d’occhio ma che potrebbe persino causare più danni che benefici.

 

Sei in forma per le tue vacanze? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Bruno Costi
direzione staibene.it

У нашей организации авторитетный веб сайт со статьями про шторы блекаут https://yarema.ua
www.adulttorrent.org

www.220km.com
}