• Sii sano

965 visite

Così metti un limite alla paghetta

Arriva un momento, nella vita di un bambino, in cui i genitori considerano la necessità di dargli la paghetta: una piccola somma di denaro che possa spendersi come vuole, per le sue cose. Molto spesso, però, questa somma tende ad aumentare fin troppo. Il bambino chiede e papà e mamma, incapaci di dire di no al loro tesoro di casa, concedono. Fanno bene? No, non lo fanno.

Pediatri e psicologi sono certi che non si debba affatto dare ai figli tutto il denaro che desiderano o che chiedono. E, soprattutto, non bisognerebbe mai darlo senza chiedere conto di come intendono spenderlo. Il "no" a certe richieste di denaro non si basa solo su una pura questione economica. Anche qui la ragione di fondo è educativa: è importante che i ragazzi imparino non solo il valore dei soldi, ma il concetto che il denaro è frutto di lavoro e che loro devono meritarselo.

Nel corso degli anni è consigliabile spingere gradualmente i ragazzi a fare da soli: cercarsi qualche lavoretto estivo o dopo la scuola, per guadagnare anche piccole somme, per pagarsi le vacanze o le serate con gli amici, un maglione o l’ultimo modello di cellulare.

Redazione Staibene

top-obzor.com

У нашей компании авторитетный сайт , он описывает в статьях про уборка квартир киев www.cleansale.kiev.ua
купить продление акта Днепр
}