• Sii sano

1.012 visite

Curare la sciatica, ecco come fare

Quando arriva la sciatalgia e il dolore della sciatica colpisce, non c’è che rivolgersi al medico. È lui l’unico in grado di stabilire, in base ai sintomi e alla visita, quali cure mettere in pratica. Vediamo le alternative possibili.

  • ANTINFIAMMATORI – Se la sciatica è acuta di origine irritativa, le soluzioni sono tre: antinfiammatori per 10 giorni, stare a letto per una settimana per far riposare la colonna vertebrale, indossare un bustino lombo-sacrale semirigido quando si sta in piedi. Dopo questo periodo, ci si torna a muovere con prudenza (ma il bustino va tenuto altri 20 giorni).
  • MASSAGGI E INFRAROSSI – Se si sospetta che la causa della sciatalgia sia la compressione di una radice del nervo, prima di stabilire la terapia servono una radiografia e una Tac della colonna lombo-sacrale (per scoprire un’eventuale ernia). Se l’ernia c’è, ma senza troppo dolore o problemi ai muscoli, di solito si ricorre ad antinfiammatori per 15 giorni e riposo a letto per una settimana. Quando il dolore alla gamba si è calmato, si passa alle terapie fisiche: massaggi, sedute di infrarossi, ultrasuoni e Tens (stimolazione elettrica transcutanea), che servono ad alleviare l’infiammazione. E in genere, dopo circa 3 mesi, la sciatalgia scompare perché l’ernia tende ad andar via da sola.
  • CHIRURGIA – Si ricorre all’intervento chirurgico per asportare l’ernia quando sussistono due condizioni: se non si risolve il problema dopo 3 mesi di cure; se il dolore alla gamba resta troppo forte, nonostante le terapie.
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

moto g4 play обзор

buysteroids.in.ua

Был найден мной полезный портал на тематику www.biceps-ua.com.
}