• Sii sano

1.202 visite

Digiunare (ogni tanto) fa bene

Restare a stomaco vuoto aumenta il colesterolo buono, fa calare i trigliceridi e gli zuccheri nel sangue

La corretta alimentazione è un elemento fondamentale per la salute del cuore. Se davvero tenete al vostro organo più importante, con il cervello, non potete fare a meno di prestare grande attenzione a ciò che mangiate ogni giorno. Non è una novità? Avete ragione. Ma a parte il fatto che ricordare un presupposto così fondamentale non fa mai male, c’è qualcosa che non saprete di sicuro, collegato all’alimentazione e alla salute dell’apparato cardiovascolare. Si tratta di questo: digiunare può aiutare a proteggere il cuore. Basta farlo con le dovute precauzioni.

Tutti i benefici del digiuno
Rinunciare al cibo – ogni tanto e con grande attenzione – può essere salutare. Lo sostiene uno studio condotto da un gruppo di cardiologi dell´Intermountain Medical Center Heart Institute di Murray, nello Utah (Usa), presentato durante l´annuale sessione scientifica dell´American College of Cardiology.
Secondo la ricerca, digiunare non solo riduce il peso, ma aumenta i livelli di colesterolo buono, fa scendere i trigliceridi e gli zuccheri nel sangue, proteggendo pure dal diabete. Lo studio, coordinato da Benjamin D. Horne, direttore di epidemiologia cardiovascolare e genetica dell´Intermountain Medical Center Heart Institute, è la prosecuzione di una ricerca avviata nel 2007 (Intermountain Healthcare Study), che aveva già suggerito l´effetto positivo del digiuno periodico sulla riduzione del rischio di malattia coronarica, prima causa di morte in America.
I nuovi risultati, ottenuti su oltre 200 tra pazienti e volontari sani, aggiungono nuovi benefici. Compresa la riduzione delle cellule del grasso e del rischio di insulino-resistenza, anticamera del diabete. Secondo i ricercatori Usa, il digiuno risveglierebbe inoltre l´ormone della crescita umano (Hgh), che protegge i muscoli e migliora l´equilibrio metabolico.
I nuovi dati "dimostrano che i nostri primi risultati non erano il frutto di una casualità", commenta Horne, pur puntualizzando che resta ancora da capire se il digiuno è “terapeutico” in sé o piuttosto perché in genere lo pratica chi è incline a stili di vita più sani.

Il digiuno e i Mormoni

Ma intanto promuove i benefici del digiuno anche un secondo studio clinico dell´Intermountain Medical Center, condotto tempo fa su 30 pazienti che per 24 ore hanno bevuto solo acqua senza mangiare nulla. Gli autori invitano alla cautela e tengono a precisare di non voler assolutamente lanciare uno spot pro-digiuno. I risultati vanno approfonditi, insistono.
Peraltro, va anche considerato che a finanziare queste ricerche è un ente che si chiama Deseret Foundation, e che Deseret è un termine che deriva dal Libro di Mormon, uno dei testi sacri della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni: insomma, si tratta dei Mormoni, particolarmente numerosi nello stato dello Utah e ben noti per l´usanza di digiunare una domenica al mese.

Redazione Staibene

magazinpoliva.kiev.ua

apach.com.ua/shop/category/barnoe-oborudovanie/blendery
}