• Sii sano

2.174 visite

La tua voce è a rischio? Come prevenire la disfonia

Quando la voce vacilla, comincia a incrinarsi fino a scomparire , sono dolori .Più colpiti i cantanti. Ecco gli esercizi e i sistemi per evitare la disfonia.

I cantanti conoscono bene il significato della parola disfonia, perché quando la voce vacilla, comincia a incrinarsi per la raucedine, fino a scomparire per una totale afonia, sono dolori.

Eppure, nonostante a soffrirne di più siano proprio i cantanti professionisti o comunque chi canta con continuità (e non necessariamente soltanto la lirica), la disfonia è un problema da non sottovalutare.

Di sicuro, può essere prevenuto. Basta solo adottare alcune precauzioni ad hoc.

 

Leggi anche:  10 trucchi per non restare senza voce

 

 

Lo studio
A puntare i riflettore sulle insidie per la voce dei cantanti è uno studio condotto da gruppo di Mario Fabiani, Dipartimento di Organi di Senso della Sapienza di Roma e pubblicato sulla rivista scientifica “Prevention & Research”, che ha coinvolto 84 professionisti.

Il cantante “deve rendersi consapevole del proprio comportamento vocale”, per poter “scongiurare la comparsa di problematiche che interferiscano negativamente con la sua professione”, scrivono gli autori. Il team ha esaminato 64 cantanti fra soprani, mezzosoprani, contralto, tenori, baritoni e bassi (30 maschi e 54 femmine), di cui 43 sotto i 35 anni, impegnati in lirica, musica classica, soul, gospel, pop e rock.

Il campione è stato sottoposto a visita foniatrica, fibrolaringoscopia, questionari Mshi (Modern Singer Handicap Index) e Cshi (Classical Singer Handicap Index), e a Mdvp (Multidimensional Voice Program).

 

Leggi anche: Come proteggere la voce da freddo e smog

 

L´analisi ha mostrato che numerosi cantanti erano affetti da disturbi respiratori (34,5%), allergie (32%), reflusso (24%), alcuni fumavano regolarmente (26%) e altri bevevano alcolici (15%). Tutti fattori, anche presenti in contemporanea, sono considerati elementi di rischio per la salute dello “strumento di lavoro” di questi professionisti: la voce.

Il team ha anche visto che non tutti i cantanti preparavano la voce con esercizi ad hoc prima delle prove e pochissimi (solo 9) eseguivano quelli di ´rilassamentò dopo gli esercizi. Non solo, nella vita normale 44 cantanti hanno riferito di parlare normalmente ad alta voce e 45 di essere costretti a farlo in ambienti vasti e rumorosi.

Risultato? Quindici soggetti sono stati sottoposti ad almeno una visita fonoiatrica e 12 hanno dovuto sottoporsi a una terapia. Insomma, secondo i ricercatori la presenza “anche in contemporanea” di diversi fattori di rischio, oltre al tipo di professione e all´abitudine diffusa di sforzare la voce anche nella vita privata, espone i cantanti al rischio disfonia.

 

Leggi anche: Voce, così  è fatta la voce seduttiva

 

La prevenzione
E se solo l´11% trascura gli esercizi di riscaldamento, è importante comunque sensibilizzare di più questi professionisti sull´importanza della prevenzione. “È auspicabile l´integrazione tra le competenze di foniatri, logopedisti e maestri di canto, che si pongano come obiettivo comune la prevenzione dei disturbi associati al canto professionale”, scrivono gli autori. Ma in pratica, cosa fare per non sovraffaticare la voce? Secondo gli esperti sarebbe importante invitare i cantanti al rispetto delle regole di igiene vocale per evitare gli abusi, adottare un´attitudine di esercizi che minimizzi i rischi dell´iperlavoro, con in più un autocontrollo della voce mirato all´autoprotezione.

 

Sai proteggere la tua voce? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

Этот интересный портал на тематику https://progressive.ua.
best-cooler.reviews

В интеренете нашел важный web-сайт , он описывает в статьях про www.imagmagnetsns.ua.
}