• Sii sano

985 visite

Disidratazione

È uno stato che consegue alla perdita di quantità eccessive di acqua (e di sali) dall’organismo. Può esser dovuta a perdita di acqua non compensata dall’ingestione di quantità corrispondenti, per es. attraverso il sudore in climi o ambienti molto caldi. Altra causa è rappresentata dal vomito ripetuto o dalla diarrea profusa, specie se questa è abbondante e acquosa come nel colera, oppure dal diabete mellito, dal diabete insipido o dall’insufficienza renale. La disidratazione si manifesta con sete intensa, aridità del cavo orale, pallore, aumento della frequenza del polso e del respiro, la pelle è secca, l’urina scarsa. Se lo stato si aggrava possono subentrare confusione mentale e coma. Spesso in queste condizioni il meccanismo della sete non è sufficiente ad assicurare l’apporto di quantità tali di acqua da compensare le perdite. La prevenzione è rappresentata, nei climi caldi, dall’assunzione di acqua in cui sia stata disciolta una piccola quantità di sale da cucina (per compensare anche la perdita di sali), oppure di acqua minerale. In caso di disidratazione, occorre reintegrare con tempestività le perdite mediante perfusione di soluzioni saline.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

У нашей организации полезный блог , он описывает в статьях про Мастевер www.farm-pump-ua.com
У нашей фирмы авторитетный портал на тематику Нандролон Фенилпропионат https://danabol-in.com/injection/nandrolone_dekanoate/nandrolone_p_radjay
www.apach.com.ua
}