• Sii sano

1.550 visite

Dolcificanti: vantaggi, difetti e controindicazioni

Pro e contro dei sostituti dello zucchero più conosciuti: aspartame, saccarina, fruttosio & Co.

Dolcificanti, il modo più dolce per tagliare le calorie
Quando si hanno problemi di peso e si combatte ogni giorno con le calorie, la strategia per dimagrire dev´essere a 360°, che non trascuri cioè anche i piccoli accorgimenti: per esempio, sostituire lo zucchero comune con i dolcificanti, per "limare" le calorie senza perdere il sapore dolce delle bevande o degli alimenti.
Le bustine colorate che troviamo sul bancone del bar sono sempre più familiari. Le consuma il 10% degli italiani con più di 14 anni, soprattutto le donne (il 14,7% li utilizza regolarmente contro il 7,7% degli uomini). Ma svolgono veramente la funzione che gli viene richiesta? Mantengono la promessa di non farci ingrassare? E soprattutto, sono sicuri? Cerchiamo di capirci qualcosa.

Che cosa sono
I dolcificanti artificiali sono sostanze con effetto edulcorante molto più potente dello zucchero e, in alcuni casi, privi di calorie.
Ce ne sono di due tipi:

  1. i dolcificanti energetici;
  2. i dolcificanti intensivi.

I dolcificanti energetici, di origine naturale (per esempio lo xilitolo, il sorbitolo e il mannitolo), si trovano soprattutto in caramelle o chewing gum "light". Hanno più o meno lo stesso potere dolcificante dello zucchero, ma circa la metà  delle calorie.
I dolcificanti intensivi vengono utilizzati sia come edulcoranti da tavola (in compresse, polvere, gocce) sia per dolcificare bevande e alimenti "light". I più diffusi sono l´aspartame, l´acesulfame K, la saccarina e il ciclammato.

Redazione Staibene

Этот интересный сайт , он описывает в статьях про http://kover-samolet.com.ua.
фіат
}