• Sii sano

1.192 visite

Gli ormoni, per aumentare la resistenza allo sforzo

Un’altra categoria di sostanze dopanti molto usate, e molto rischiose per l’organismo, è quella degli ormoni. Proviamo allora a capire in modo approfondito che cosa sono e perché costituiscono un pericolo per la salute dello sportivo che vi si affida, confidando in un miglioramento delle sue prestazioni.

Come agiscono
In questa categoria rientrano molte sostanze. La più diffusa e nota è l’Epo (eritropoietina), un ormone che stimolala produzione di globuli rossi, aumentando l’ossigenazione dei tessuti e la resistenza allo sforzo: per questo è usata in sport faticosi come il ciclismo.
E usato anche l’ormone della crescita, che agisce sull’organismo aumentando la massa muscolare: negli anni scorsi era usato molto negli sport come sollevamento pesi o lancio del martello, ma è molto facile da individuare nei controlli e per fortuna il suo uso è in forte calo.

Quali rischi comportano per la salute
L’Epo può danneggiare cuore e reni. Aumenta il rischio di trombosi e, dunque, di intarto o ischemia cerebrale. Con l’Epo il sangue subisce un arricchimento di globuli rossi, che tende arenderlo più spesso. Negli atleti che fanno attività aerobica, in cui la frequenza cardiaca tende a essere bassa, si ha sangue molto denso che circola con maggiore lentezza nell’organismo: questo aumenta il rischio che si formino trombi » spiega l’esperto.
Gli effetti dannosi dell’ormone della crescita sono altrettanti gravi: può favorire diabete e ipertensione e danneggiare il cuore. Inoltre, aumerita il rischio di tumori, soprattutto dell’apparato riproduttivo degli uomini.

Redazione Staibene

profvest.com

what is surrogacy

www.niko-centre.kiev.ua/ua/model/pajero-sport/
}