• Sii sano

668 visite

Emorragia cerebrale, perchè colpisce e spesso uccide

L’emorragia cerebrale è il vero killer del cervello e chi soffre abitualmente di pressione alta deve fare molta attenzioneà e non tralasciare mail la terapia perchè, sebbene sia la causa del 10% di tutti gli ictus,à in un caso su due l’emorragia cerebrale uccide.

Rischiano l’emorragia cerebrale , dunque gli ipertesi, soprattutto quando accade in persone di giovane età e, negli anziani, la fragilità dei vasi.

 

Leggi anche: Che cos’A? un’emorragia

 

Cos’A? l’emorragia cerebrale

L’emorragia cerebrale è una copiosa incontrollata fuoruscita di sangue dalle arterie cerebrali che interrompe il flusso sanguigno al cervello provocandone la morte.

Per capire esattamente come si verifica occorre sapere come avviene l’irrorazione sanguigna del cervello.

Il sangue giunge al cervello attraverso due paia di grandi arterie: le carotidi interne e le arterie cerebrali. Le carotidi interne trasportano il sangue dal cuore lungo la parte anteriore del collo, le arterie vertebrali, dal cuore lungo la parte posteriore del collo.

Nel cranio, le arterie vertebrali si uniscono e formano un’arteria più grossa detta basilare. Quest’ultima e le arterie interne si ramificano in una moltitudine di altre arterie che portano il sangue a tutto il cervello.

Tutti questi rami, poi, sfociano in un circolo di altre arterie, quasi una cintura tonda, che , nel caso in cui qualcuna delle arterie si ostruisca, provvede a redistribuire il sangue prendendolo dalle arterie libere da ostruzioni.

Per intendersi, il circolo delle arterie ( detto anche Circolo o Poligono di Willis) funziona come una specie di raccordo anulare sulla quale sfociano tante strade; nel caso in cui una strada ( cioA? un’arteria) dovesse essere piena di traffico ( cioA? impedisse al sangue di transitare) grazie al Circolo di Willis, il sangue riesce comunque ad arrivare al cervello utilizzando altre strade che sfociano nello stesso anello.

 

Sai riconoscereà i sintomi dell’ictus? Scoprilo con IL TEST

 

 

Cos’A? l’Ictus

Quando il sangue non riesce ad arrivare al cervello da una delle arterie, avviene un ictus che può essere lieve oppure di vaste proporzioni. L’Ictus può essere di due tipi: Ictus ischemico e Ictus emorragico.

Ictus Ischemico: costituisce circa l’80% dei casi di ictus ed è dovuto all’ostruzione di un’arteria.

Accade cioA? che le cellule del cervello, non vengano più irrorate di sangue che contiene glucosio e ossigeno.

Un attacco ischemico transitorio (altrimenti noto come TIA) avviene quando l’interruzione del flusso di sangue è momentaneo e finisce immediatamente consentendo al cervello di essere nuovamente irrorqao e dunque di non soffrire danni.

Ictus emorragico: costituisce il 20% dei casi di ictus ed è dovuto al sanguinamento all’interno ed intorno all’encefalo. In questo tipo di ictus si verifica la rottura di una vaso tra quelli che portano il sangue al cervello.

 

Leggi anche: L’emorragia dopo il sesso

Tag:
Bruno Costi
direzione staibene.it

У нашей фирмы нужный портал про направление перила для лестниц из нержавейки www.arbud-prom.com.ua
https://engi.kiev.ua

В интеренете нашел интересный сайт про направление автоматика для гаражных ворот https://sellmax.com.ua/categories/avtomatika-na-vorota/avtomatika-dlya-garazhnykh-vorot/
}