• Sii sano

5.085 visite

Film a luci rosse? Ecco l’effetto non voluto

Una Università americana ha studiato come le scene sexy dei film influiscono sulla sessualità dei teenagers ed ha fatto scoperte interessanti. Eccole.

Quante volte ci siamo sentiti ripetere che agli adolescenti di oggi non fanno alcun effetto le scene dei film a luci rosse? Che, rispetto a 10 o 20 anni fa, sono molto più smaliziati e pronti ad affrontare la loro sessualità?

Sarà anche vero, ma una cosa dev´essere chiara: un conto sono le loro reazioni esteriori, il modo in cui mostrano di reagire; altra cosa sono le reazioni fisiologiche, che sfuggono alla loro percezione, ma dicono molto di come il continuo bombardamento di scene a luci rosse in tv e al cinema, per non parlare di Internet, influisca sullo sviluppo della sessualità tra i giovani.

 

Lo studio
A furia di sesso davanti agli occhi, l´età del primo rapporto sessuale nei giovanissimi si abbassa. Lo rivela un ampio studio della University of Missouri (negli Usa), pubblicato sulla rivista scientifica “Association for Psychological Science”.

Gli psicologi hanno esaminato 684 film molto popolari usciti in sala tra il 1998 e il 2004. Inoltre hanno utilizzato i dati di un precedente lavoro che aveva analizzato migliaia di pellicole prodotte in un arco temporale più ampio (1950-2006). In quest´ultima analisi era emerso come oltre l´84% dei film aveva contenuti “hot”.

I ricercatori hanno quindi reclutato 1.228 ragazzi tra i 12 e i 14 anni. Ogni partecipante ha riferito agli psicologi su ciò che aveva visto in una selezione casuale di 50 film. Sei anni più tardi gli stessi partecipanti sono stati intervistati per sapere, ad esempio, a quanti anni erano diventati sessualmente attivi o se avevano usato precauzioni nei rapporti.

 

 

Più partner e rapporti non protetti
“Molte ricerche hanno già dimostrato che gli atteggiamenti e i comportamenti sessuali degli adolescenti sono influenzati dai media”, ha spiegato Ross O´Hara, autore dello studio. “Ma il ruolo dei film è stato trascurato.

Mentre dal nostro lavoro è emerso come i giovanissimi, se guardano più film ricchi di scene piccanti, iniziano ad anticipare i primi rapporti, tendono ad avere più partner e sono meno propensi ad usare il preservativo negli incontri casuali”.

“Inoltre”, prosegue lo psicologo, “il cinema è per il 57% dei ragazzi americani tra i 14 e 16 anni la più grande fonte d´informazione ed educazione sessuale.

Spesso i giovanissimi non fanno distinzione tra ciò che vedono sullo schermo e quello che devono affrontare nella vita quotidiana. Spinti – aggiunge – anche da una forte carica ormonale tipica dell´età”.

 

I rischi
“Gli adolescenti che sono esposti a più contenuti sessuali nei film iniziano a fare sesso prima”, afferma la ricerca, “hanno più partner sessuali e sono meno propensi a usare il preservativo negli incontri casuali.

Questo perchè i ragazzi tra i 10 e i 15 anni hanno una maggiore tendenza a cercare nuovi stimoli, più intensi”.

“Questo studio”, suggerisce O´ Hara, “dovrebbe indicare ai genitori di limitare la visione ai figli più piccoli delle pellicole contenuti di natura sessuale”.

Redazione Staibene

Мы предлагаем заказать и https://220km.com недорого с доставкой.
www.baden-medservice.ru

Этот популярный интернет-сайт с информацией про искривление носовой перегородки операция.
}