• Sii sano

1.693 visite

Fitoterapia – TIMO

Antidolorifico, antimicotico, anticellulite

Fitoterapia - TIMO

Dove e come si trova
Il Thymus vulgaris è un arbusto tipico dell’Europa meridionale, alto da 10 a 30 centimetri con rami eretti, che cresce tutto l’anno nelle zone rocciose di montagna o sulle scogliere di sassi in prossimità  del mare.
Si usano prevalentemente le piccole foglie biancastre sulla pagina inferiore e molto profumate, che contengono timolo e fenolo. Molto usato è anche l’olio essenziale (si dosa in gocce) che si trova in erboristeria.

Le sue proprietà 
Il timo montano ha proprietà  antibatteriche e antibiotiche, cura la sudorazione eccessiva, aiuta la digestione e attenua l’areofagia.
Può essere usato anche come antimicotico, antidolorifico e antireumatico. Il timo marittimo (noto anche come pepolino), viene impiegato in cucina per insaporire e conservare le carni.

Ricette e altri utilizzi
Contro gonfiori e aerofagia
Mettete a bagno un cucchiaio di fiori e foglie di timo in una tazza di acqua bollente e lasciare riposare per 10 minuti. Bevete l’infuso caldo o tiepido, la mattina a digiuno e prima dei pasti principali: vi assicurerete l’effetto “pancia piatta”.

Per contrastare la sudorazione eccessiva
Mettete nel frullatore 10 g di foglie essiccate e 100 g di talco (non il borotalco!) o caolino, che potrete trovare in erboristeria. Frullate ad alta velocità  e poi raccogliete in un sacchetto. La polvere ottenuta è rinfrescante e assorbe il sudore eccessivo di mani, piedi e ascelle

Contro la cellulite
Mescolate 150 g di olio di mandorle dolci i di jojoba con 5 g di olio essenziale di timo, 3 gocce di olio essenziale di menta e 5 gocce di ginepro. Con la lozione ottenuta frizionate le zone dove notate la cellulite almeno 1 ora prima di esporvi al sole.

Per i dolori reumatici o muscolari
Preparate un olio da massaggio con circa 100 ml di olio o di germe di grano e 5 gocce di olio essenziale di timo. Usatelo per attenuare i dolori delle sciatalgie, come il colpo della strega oppure dolori cervicali e reumatici.

Consigli pratici
Se d’estate soffrite di micosi (funghi) fra le dita dei piedi, passateci ogni sera, per due o tre giorni un cotton fioc imbevuto di olio essenziale di timo.

Controindicazioni ed effetti collaterali
Secondo , direttore del Centro di medicina naturale dell’Ospedale San Giuseppe di Empoli, l’olio essenziale di Timo dovrebbe essere utilizzato solo su prescrizione medica perchè particolarmente irritante per la cute e le mucose, anche se il meglio tollerato è il chemiotipo a linalolo. Quello invece meno tollerato è proprio l’olio essenziale presente in Farmacopea a timolo/carvacrolo. E’ assolutamente controindicato in caso di gastrite, ulcera peptica e dermatiti. Sconsigliato in gravidanza e allattamento.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene
  • elena Rispondi
    5 mesi fa

    Io uso molto spesso una tisana a base di timo che trovo su sorgentenatura per calmare raffreddore e tosse e devo dire che mi trovo molto bene. Non sapevo che il timo potesse essere utilizzato anche per contrastare la cellulite, proverò anche questo metodo. Grazie mille

    • Bruno Costi
      direzione staibene.it Rispondi
      5 mesi fa

      Giriamo a tutti gli utenti di Staibene.it la tua esperienza.

узнать больше mitsubishi.niko.ua

https://apach.com.ua

посмотреть etalon.com.ua
}