• Sii sano

2.635 visite

Gli stili di vita per prevenire la gotta

Quali misure bisogna adottare per tenere sotto controllo i valori ematici di acido urico e contrastare l’insorgere della gotta.

Tra i fattori importanti che incidono sull’incremento dell’acido urico ci sono:

  • il sovrappeso (il fatto di essere obesi aumenta il rischio di gotta di quasi 4 volte);
  • l’ipertensione (moltiplica di 4 volte la probabilità di soffrire di gotta);
  • l’allungamento della sopravvivenza grazie al miglioramento delle cure mediche;
  • gli effetti indesiderati di alcuni medicinali;
  • un eccessivo consumo di carne rossa (in particolare la selvaggina) e frutti di mare;

 

Leggi anche: Cos’è la gotta, la malattia che molti non sanno di avere

 

Quali misure bisogna adottare, allora, per tenere sotto controllo i valori ematici di acido urico e contrastare l’insorgere della malattia? Eccole:

  • mangiare meno carne rossa;
  • non esagerare con il pesce (se da un lato i grassi “buoni” del pesce esercitano un effetto protettivo cardiovascolare, dall’altro aumentano l’acido urico);
  • aumentare il consumo di latte e latticini a basso contenuto di grassi;
  • un adeguato apporto di proteine vegetali, noci, legumi e vegetali ricchi in purine (è stato dimostrato che non aumentano il rischio di gotta);
  • ridurre gli alcolici, in primo luogo birra e liquori;
  • limitare drasticamente le bevande contenenti fruttosio (perché aumenta l’acido urico);
  • fare attività fisica: basta anche solo una mezz’ora di camminata a passo sostenuto ogni giorno;
  • bere almeno un litro e mezzo di acqua tutti i giorni;
  • privilegiare formaggi magri, cereali, pollame, carne bianca;
  • consumare moderatamente alcuni tipi di frutta e verdura;
  • a colazione bere almeno due bicchieri di latte parzialmente scremato.

 

Leggi anche: La sentinella della gotta? L’acido urico

Tag:
Redazione Staibene

www.seotexts.com/napisanie-tekstov/

Шприц колбасный купить

винстрол
}