• Sii sano

1.649 visite

I fratelli gemelli sono una ricchezza: ecco perché

Quanto sono importanti per la scienza e la medicina

Sono così fondamentali che dal 2000 l’Istituto superiore di Sanità ha aperto il Registro nazionale gemelli, diretto da Maria Antonietta Stazi. Si tratta di uno strumento per censire i gemelli italiani e coinvolgerli in ricerche di carattere medico e scientifico.

In Italia i gemelli sono circa un milione, un terzo dei quali monozigoti, cioè perfettamente identici a livello genetico, il resto dizigoti, ossia con due corredi genetici lievemente diversi. Soggetti unici per studiare i fattori ereditari e ambientali delle malattie.

 

Lucidi anche da molto anziani
L’iniziativa dell’Istituto superiore di sanità ha in programma un’indagine sull’ereditarietà delle nascite gemellari spontanee, una sull’asma e la rinite allergica, una sull’ansia. Tutte con un unico obiettivo: capire quanto di queste patologie ha origine ambientale, e quanto è frutto dei geni comuni. Prossima a partire ad esempio, spiega la Stazi, “una ricerca sui neonati gemelli per indagare come i disturbi del sonno siano legati all’obesità”.

Mentre è già in corso una ricerca su gemelli addirittura ultranovantenni, per studiare le cause del declino cognitivo: “Il risultato – spiega Stazi – è che c´è molto di genetico: c´è una quota elevatissima di coppie di gemelli anziani entrambi lucidissimi, segno che il grado e il momento del declino cognitivo sono caratteristiche familiari, influenzate poco da ambiente e stili di vita”.

 

Fare i genitori: come dire “no” ai figli in modo intelligente

 

C’è davvero simbiosi?
Ma la nuova frontiera delle ricerche potrebbe essere ancora più affascinante: è vero che i gemelli “percepiscono” lo stato d´animo l´uno dell´altro, una sorta di telepatia? “Tanti ne parlano – racconta la Stazi – e molti dei gemelli iscritti al nostro centro ci confermano che qualcosa c´è, anche se evidenze scientifiche non ce ne sono.

È frequente il caso della donna che partorisce, e la sua gemella che contemporaneamente sente dolori. È tutto da studiare, ma evidentemente non è tutto Dna, dipende dal vissuto, dai ricordi comuni, e il rapporto mente-corpo non è così meccanico, e porta a reazioni a certi tipi di stimoli molto simili”.

Per quanto riguarda l´incidenza demografica dei parti gemellari, secondo la Stazi “si registra una lieve crescita del numero dei gemelli negli ultimi 10 anni, ma niente a che vedere con il boom degli anni ´90, a causa dei metodi di stimolazione ovarica. Oggi l´1,2% delle gravidanze sono gemellari, anche se con la fecondazione assistita la percentuale sale al 20%”.

 

Leggi anche: Gelosia fra fratelli: 10  consigli per evitarla

Redazione Staibene

У нашей организации авторитетный портал , он описывает в статьях про www.steroid-pharm.com.
best-cooler.reviews/best-cooler-bag-portable-reviews/

https://biceps-ua.com/
}