• Sii sano

1.561 visite

Stomaco, i peggiori nemici da combattere

Tasse, multe, crisi… Le cause di bruciori e acidità

Ultimamente vi siete riscoperti a soffrire di acidità, bruciore di stomaco o reflusso gastroesofageo? E per giunta fino a oggi magari neanche sapevate bene cosa fossero? Purtroppo per voi, rientrate nella norma. Fate parte di quel piccolo esercito composto da 700 mila italiani che negli ultimi tempi reagiscono male a una lunga serie di fattori scatenanti dei problemi di stomaco.

La colpa dei Tg
Dei 12 milioni di italiani che convivono con il reflusso gastrico, il 6% si è scoperto da poco a dover fare i conti con questo problema. Il motivo? Il telegiornale. O meglio, la raffica di pessime notizie – tra cronache e politica – che ogni giorno ci vengono riversate tramite la Tv. Ed è soltato uno dei dati che emergono da una indagine condotta da "Carlo Erminero & Co." (con il contributo di Novartis Consumer Health), con l´obiettivo di chiarire meglio il rapporto tra l´attualità e un disturbo sempre più frequente, che si verifica quando il contenuto acido dello stomaco risale ed entra in contatto con l´esofago, provocando una sensazione di bruciore e di sapore acido in bocca.

Le principali cause del problema
La ricerca ha evidenziato i peggiori responsabili di bruciori, acidità e reflusso. Vediamoli in ordine di importanza.

  • I litigi in famiglia. Favoriscono il reflusso gastroesofageo in oltre la metà dei casi (54%);
  • Le riunioni o i colloqui di lavoro. Un ruolo determinante anche per loro (37% dei casi), nel minare la salute dello stomaco.
  • L´arrivo di bollette o di multe. Altra notevole fonte di stress e tensione (14% dei casi), fattori pericolosi per lo stomaco.

Il rapporto tra stomaco e stress
Gli esperti che collaborano con l´Osservatorio contro il bruciore di stomaco spiegano questo legame tra reflusso e stress: "Il bruciore di stomaco spesso è legato a un riflesso nervoso che fa sentire al paziente degli stimoli di tipo subliminale. E tutte le volte che esiste una condizione di stress questa ipersensibilità viscerale si accentua", spiega Vincenzo Savarino, gastroenterologo presso il Dipartimento di Medicina interna e specialità mediche dell´Università degli Studi di Genova. "Meglio insomma evitare di guardare il telegiornale quando si cena".

Tag:
Redazione Staibene

delgra

https://farm-pump-ua.com/oksandrolon1.html

http://220km.com.ua
}