• Sii sano

3.692 visite

Il cachi? Ecco il frutto autunnale per intestini…pigri

Il cachi è uno dei pochi frutti naturalmente biologico tipico della stagione autunnale: cos’è, da cosa è composto, chi e quando deve mangiarlo e quando servirlo.

Il cachi? Ecco il frutto autunnale per bambini e sportivi

Parliamo del Cachi,  in Cina lo chiamano kaki, frutto della famiglie delle ebenacee prodotto da alberi spoglianti che in autunno assumono meravigliosi colori rosso bronzei prima che le foglie cadano del tutto lasciando solo rami spogli ai quali restano appesi questi meravigliosi frutti che somigliano, maturi, a vere e proprie lampade.

E’ un frutto tipicamente autunnale, che viene dalla Cina e sbarca in  Europa piuttosto tardi, nel ‘700 ed in Italia anche dopo, nell’ 800 quando però trova un estimatore di grande fama, quel Giuseppe Verdi, romantico compositore alfiere del Risorgimento politico e musicale d’Italia.

 

Leggi anche: Nato in autunno? Scopri quanto camperai

 

Il Cachi e la salute

Il frutto è una bacca generalmente tonda che quando matura assume un colore rosso arancio a volte rossastro molto attraente.

E’ una pianta molto resistente alle aggressioni esterne e dunque non  ha bisogno di pesticidi, ciò che lo rende naturalmente predisposto ad una cultura totalmente biologica.

Questo fa si che  vengano associate al cachi proprietà nutritive e salutari di incontrastata evidenza.

E’ intanto un naturale  astringente, basta mangiarne un po’ ed a volte  il palato resta legato come da un sapore avviluppante.

E’ ricco di vitamina C, di vitamine del gruppo B e di betacarotene, cioè pro-vitamina A. Contiene anche molti minerali , soprattutto il potassio dalle proprietà diuretiche.

Quando è molto maturo, ha un sapore irresistibile ma attenzione perché ha effetti lassativi piuttosto evidenti. Chi ha problemi di stitichezza,  farebbe bene  ad inserirlo nella dieta  autunnale ma in questo caso il consiglio è di mangiarne uno a colazione al mattino.

Chi  vuole invece depurarsi lo mangi piuttosto acerbo, otterrà effetti diuretici e disintossicanti per il fegato.

 

Leggi anche: Stitichezza: 7 regole d’oro per svegliare l’intestino pigro

 

 

Per chi è consigliato il cachi

Proprio le caratteristiche che abbiamo indicato consigliano il cachi soprattutto per  3 categorie di persone:

  1. i bambini;
  2. gli sportivi;
  3. gli inappetenti.

Composto per l’80% di acqua e fino al 18% di zuccheri con tracce di proteine e grassi e il 2,5% di fibre ha un effetto energizzante grazie gli zuccheri che contiene, pari a circa 65 calorie ogni 100 grammi di frutto.

La sua stagione dura poco, l’autunno, e purtroppo  se surgelato perde gran parte della sua attrattiva.

 

Leggi anche: La dieta dello sportivo? Parla il nutrizionista

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

www.best-cooler.reviews/best-bison-coolers-formerly-brute-coolers-for-our-readers/

aboutviagra.info/product/eriacta-sildenafil-citrate/

http://yarema.ua
}