• Sii sano

3.247 visite

Il calendario della gravidanza

Questo calendario,settimana per settimana, riassume le fasi di sviluppo del feto e i mutamenti che esso produce nel corpo della madre

Il calendario della gravidanza

Essere al corrente dei cambiamenti che si verificano nelle diverse fasi della gravidanza vi aiuterà a raggiungere una maggiore consapevolezza del vostro corpo e delle sue nuove esigenze. Questo calendario “settimana per settimana”riassume le fasi di sviluppo del feto e i mutamenti che esso produce nel corpo della madre. Ricordatevi però che ogni gravidanza è diversa. Non allarmatevi dunque se riscontrate qualche differenza tra il vostro stato e quello che viene descritto: ogni gestante ha tempi e ritmi propri.
Ogni mese avrete qualcosa a cui pensare: iscrivervi al corso di preparazione al parto, eseguire esercizi ginnici o acquistare nuovi abiti pre-maman e appositi reggiseni per l’allattamento.

Sintomi della gravidanza
L’assenza delle mestruazioni sarà il primo segnale che la vostra gravidanza è cominciata. All’inizio potreste non notare altri cambiamenti all’infuori di questo, ma avrete un ulteriore conferma dell’aumento dell’attività ormonale attraverso uno di questi sintomi:

  • frequenti sensazioni di nausea
  • alterazione del gusto: potreste, per esempio, non tollerare più caffè o alcolici
  • preferenza per determinati alimenti le cosiddette “voglie”
  • sapore metallico in bocca
  • variazione del seno: aumento di volume, seno più sensibile e pesante
  • maggiore frequenza della minzione
  • stanchezza in ogni momento della giornata: sensazioni di svenimento e vertigini
  • aumento delle secrezioni vaginali
  • improvvisa variazione di umore apparentemente senza motivo.

Durata della gravidanza
La gravidanza dura 266 giorni a partire dal momento in cui l’uovo è fecondato. Tuttavia può essere molto difficile conoscere questa data con esattezza se il vostro ciclo è irregolare. Nel presente volume, il calcolo della durata della gravidanza viene effettuato a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione (UM) e non da quello della fecondazione. Per chi  ha un ciclo regolare di 28  giorni si calcola che la fecondazione avvenga intorno al 14° giorno perché l’ovulazione in genere ha luogo 14 giorni prima della mestruazione. Quindi la gravidanza che in realtà dura circa 266 giorni più 14 giorni dal momento della fecondazione, si protrae per 40 settimane. Questa, però, è un’indicazione che non vale sempre. La durata media infatti può variare dalle 38 alle 42 settimane.

6a-10a settimana

6a-10a settimanaL’utero che normalmente ha le dimensioni e la forma di una piccola pera, a questo punto si è gonfiato ed è leggermente ingrossato, benché non possa ancora essere tastato al di sopra dell’osso pubico. L’afflusso di sangue alla cervice è aumentato e le conferisce la colorazione cianotica e la morbidezza tipica della gravidanza.  Fatevi visitare dal ginecologo, che accerterà il vostro stato. Iniziate a discutere con lui come vorreste partorire e concordate le varie scadenze che vi attendono durante la gestazione.


Gli esami della gravidanza

  • L’esame che si esegue per confermare la gravidanza rivela la presenza di gonadotropina corionica (HCG) nelle urine.  L’esame effettuato con l’apposito kit venduto in farmacia è attendibile al 95 per cento; altrimenti potete farvi visitare dal vostro medico o presso un consultorio.
  • Gli esami del sangue rivelano la presenza degli ormoni della gravidanza anche prima della scomparsa del ciclo mestruale.

Test diagnostici
Se avete un’età superiore ai 35 anni, il medico valuterà con voi la possibilità di effettuare alcuni controlli speciali, quali esami del sangue, ecografie, villo centesi, amniocentesi, alla ricerca di eventuali anomalie del feto  che si possono verificare nelle donne di mezza età o se esiste familiarità.

Precauzioni
Il bambino è più vulnerabile in questi primi mesi, perciò:

  • Informate il medico dei medicinali che assumente regolarmente prima di tentare il concepimento o non appena sospettate di aspettare un bambino.
  • Smettete di fumare e di bere alcolici.
  • Accertatevi che il vostro lavoro non sia nocivo.
  • Se possibile, verificate se siete immuni alla rosolia prima del concepimento.
  • Fate attenzione al contatto con gli animali domestici per evitare la toxoplasmosi.

Voi
Il seno è più sensibile e pesante. Poteste soffrire di nausee mattutine o anche durante la giornata. Siete soggette a sbalzi d’umore improvvisi, provocati dalla produzione ormonale, e vi sentite molto stanche: una condizione che può aggravare ogni altro sintomo.

Il bambino
L’embrione, ora chiamato feto, ha già sviluppato tutti gli organi interni ed è grande come una fragola. Comincia a muoversi, anche se non riuscite ancora a percepire nessuno dei suoi movimenti.

12a settimana

12a settimanaAlla fine delle prime dodici settimane, disturbi quale nausea e stimolo alla minzione cominciano ad attenuarsi; constaterete anche un lieve aumento di peso. Da questo momento in poi il volume di sangue che circola nel corpo inizia ad aumentare, Cuore e polmoni sono sottoposti ad un superlavoro, lo stesso vale per i reni. Porebbe insorgere stitichezza in quanto le funzioni intestinali si riducono. Tenetevi in forma facendo  ginnastica, se non esistono controindicazioni. Sottoponetevi ad un accurato controllo dentistico.
Cure prenatali

  • Se non lo avete già fatto , è il momento di sottoporvi alla vostra prima visita prenatale.
  • In gravidanza avete diritto a permessi retribuiti per sottoporvi a visite mediche e corsi prenatali. Informate quindi il datore di lavoro delle vostre condizioni non appena possibile e comunicategli il calendario dei vostri appuntamenti.
  • Potrebbe venirvi prescritta una ecografia di controllo se esiste rischio di anomalie fetali.
  • E’ ora di iscrivervi a un corso di preparazione al parto: Esistono corsi differenti a seconda delle esigenze di ognuno. Quelli ospedalieri normalmente sono gratuiti e vi forniscono informazioni riguardanti la gravidanza e il parto aiutandovi a familiarizzare con le strutture ospedaliere. Avrete anche la possibilità di incontrare altre donne nella vostra condizione e i loro partner.
  • L’ostetrica o l’assistente sanitario vi potranno fornire tutte le informazioni sui corsi disponibili nella vostra zona presso enti pubblici o privati. I corsi si concentrano sull’insegnamento di ginnastiche prenatali e tecniche di respirazione e rilassamento specifiche per affrontare il travaglio. Quelli privati sono generalmente meno affollati e più informati.

Voi
State meglio perché la nausea si attenua e lo stimolo di vuotare la vescica è meno frequente.Potete però cominciare ad avere problemi di stitichezza.

Il bambino
Nell’esame ecografico gli organi genitali si vedono chiaramente. Gli occhi sono completamente formati, le dita delle mani e dei piedi si stanno sviluppando sono ancora congiunte da lembi di pelle. Quasi tutti gli organi interni svolgono la loro funzione. I muscoli del bambino sono sviluppati e i suoi movimenti più vigorosi.

16a settimana

Comincerete a sentirvi meglio e a recuperare le energie. A questo punto la gravidanza sarà evidente. Muscoli e legamenti si rilasciano e la linea della vita scompare. Scegliete gli alimenti con attenzione: l’appetito può infatti aumentare notevolmente, con le immancabili conseguenze sul peso. Indossate indumenti comodi e di taglio morbido. Se non l’avete ancora fatto, acquistate un reggiseno che vi assicuri un adeguato sostegno. Esami clinici Con gli esami del sangue viene controllato il livello delle alfafetoproteine, possibili indicatori di disturbi genetici come la sindrome di Down o la spina bifida. Se il valore rilevato è fuori dalla norma, vi sarà proposto di sottoporvi a un nuovo esame o a un’amniocentesi intorno alla 16°-18° settimana. I risultati vi verranno comunicati dopo 3 settimane circa. Se avete avuto in passato problemi di cervice incontinente dovrete ricorrere al cerchiaggio (in anestesia totale). Voi Vi sentirete molto meglio e probabilmente con più energie. Potrete notare un aumento della pigmentazione su viso, seno e braccia. Il bambino Ora il bambino è completamente formato ; sulle due dita sono comparse persino le impronte digitali. Con l’ossificazione delle minuscole parti interne dell’orecchio, riesce a udire, per esempio, la voce della mamma. I movimenti sono più vigorosi e il corpo si ricopre di una sottile peluria chiamata “lanugine”.Comincerete a sentirvi meglio e a recuperare le energie. A questo punto la gravidanza sarà evidente. Muscoli e legamenti si rilasciano e la linea della vita scompare. Scegliete gli alimenti con attenzione: l’appetito può infatti aumentare notevolmente, con le immancabili conseguenze sul peso. Indossate indumenti comodi e di taglio morbido. Se non l’avete ancora fatto, acquistate  un reggiseno che vi assicuri un adeguato sostegno.

Esami clinici

  • Con gli esami del sangue viene controllato il livello delle alfafetoproteine, possibili indicatori di disturbi genetici come la sindrome di Down o la spina bifida. Se il valore rilevato è fuori dalla norma, vi sarà proposto di sottoporvi a un nuovo esame o a un’amniocentesi intorno alla 16°-18° settimana. I risultati vi verranno comunicati dopo 3 settimane circa.
  • Se avete avuto in passato problemi di cervice incontinente dovrete ricorrere al cerchiaggio (in anestesia totale).

Voi
Vi sentirete molto meglio e probabilmente con più energie. Potrete notare un aumento della pigmentazione su viso, seno e braccia.

Il bambino
Ora il bambino è completamente formato ; sulle due dita sono comparse persino le impronte digitali. Con l’ossificazione delle minuscole parti interne dell’orecchio, riesce a udire, per esempio, la voce della mamma. I  movimenti sono più vigorosi e il corpo si ricopre di una sottile peluria chiamata “lanugine”.

20a settimana

20a settimanaI movimenti del bambino danno ora l’impressione di un leggero battito d’ali all’interno dell’addome. Probabilmente sosterrete una nuova ecografia fra la 20a e la 22a settimana, che verificherà se tutto procede normalmente e se la gravidanza è multipla. Se tutto è a posto potete godervi la parte migliore di questa esperienza. Nonostante l’aumento della pigmentazione potreste apparire radiose.

Sentimenti  contrastanti
E’ comprensibile che sia voi che il vostro partner proviate sentimenti contrastanti e confusi per la nascita del bambino. Più si avvicina la data del parto più aumenteranno paure e ansie  e vi chiederete se e in che modo questo evento porterà cambiamenti al vostro stile di vita e nel rapporto di coppia. Il miglio modo per attenuare queste paure è parlarne apertamente.

Esercizi
Studiate un programma di ginnastica adatto alle vostre esigenze. Imparate a serrare i muscoli pelvici e ad aumentare la vostra forza e flessibilità in attesa del parto. Potete svolgere gli esercizi anche da sola. Il nuoto è ideale per mantenervi in forma, sarete sostenute dall’acqua mentre svolgete gli esercizi.

Voi
Iniziate a notare i movimenti del vostro bambino che vi danno l’impressione di leggeri fremiti. Il seno incomincia a produrre il colostro, il primo latte, e le gengive potrebbero sanguinare. Potreste anche soffrire di congestione nasale. Alcune donne sono soggette a forti perdite vaginali: se è il vostro caso usate un assorbente esterno, non un tampone.
Il bambino
Iniziano a formarsi i denti nelle mascelle. I muscoli di vostro figlio continuano a svilupparsi e voi lo sentirete muoversi più vigorosamente. Reagirà se premete leggermente all’esterno della’addome.

24a settimana

24a settimanaIn questo periodo il vostro peso subirà l’aumento più notevole e sarete più stanche. Portate scarpe comode e riposate tenendo le gambe sollevate ogni volta che vi è possibile. Il cuore e i polmoni dovranno affrontare un carico extra di lavoro di circa il 50 per cento. La traspirazione sarà più abbondante per  effetto della maggior quantità di liquidi presenti nel corpo. Avrete un colorito più roseo per l’accresciuta circolazione sanguigna. Se vostro figlio nascesse in questo momento potrebbe sopravvivere in un reparto di terapia intensiva neonatale.

Aumento di peso
Durante il periodo della gravidanza aumenterete inevitabilmente di peso. Mentre un tempo il controllo del peso era effettuato in modo addirittura ossessivo, oggi si è diventati molto più tolleranti in merito tra la 24a e la 32a settimana solitamente si registra un rapido aumento di peso: ma se vi sentirete già appesantite forse è il momento di prendere alcuni provvedimenti. Aumentare l’attività fisica oppure riducete l’assunzione di calorie. Un’alimentazione varia, bilanciata e completa è tutto ciò che vi occorre.

Voi
Adesso si vede che aspettate un bambino e dovrete indossare abiti comodi. L’aumento di circolazione sanguigna vi farà sentire accaldate e potrebbe aumentare anche la traspirazione. Alcune donne sentono anche dolore alle costole perché il bambino preme contro la cassa toracica.

Il bambino
La pelle della palma della mano e delle dita inizia a mostrare pieghe. Vostro figlio succhia il pollice e può anche avere il singhiozzo. I ritmi di sonno e veglia del bambino sembrano essere casuali, purtroppo però potrebbe diventare più attivo proprio quando voi tentate di dormire. Le sue narici si aprono e inizia a eseguire movimenti di tipo respiratorio.

28a settimana

28a settimanaDovrete presentare al datore di lavoro il certificato medico con la data presunta del parto per ottenere l’astensione obbligatoria dall’impiego, notificandogli anche per iscritto da quale data intendete avvalervene (lasciate tre settimane di preavviso), e il periodo prevedete di riprendere il lavoro. Sottoponetevi a controlli ogni due settimane fino alla 36a settimana. Se nascesse ora, vostro figlio avrebbe oltre il 50 per cento di probabilità di sopravvivenza in un reparto specializzato.
Disturbi in gravidanza
Alcune delle piccole noie legate alla gravidanza saranno ormai parte integrante della vostra vita quotidiana. Affrontate con serenità ogni problema e tranquillizzatevi: tutto si sistemerà con la nascita del bambino. Se avete problemi di digestione, mangiate poco e spesso e mantenete elevato l’apporto giornaliero di calcio consumando latticini in quantità adeguata, soprattutto se soffrite di crampi. In questa fase della gravidanza incominciano a manifestarsi le contrazioni di Braxton Hicks. Cercate di riposare e dormire il più possibile, anche se non sarà facile per i vostri cambiamenti fisici, per problemi di digestione e per i movimenti del bambino. Disponete i cuscini in modo da trovare una posizione comoda.

Abiti
Durante gli ultimi mesi della gravidanza dovrete usare abiti ampi; se indossate pantaloni, state attente che non ostacolino la circolazione del basso ventre, oppure comprare vestiti premaman che solitamente sono più lunghi davanti per contenere la pancia. Indossare scarpe comode e con il tacco basso. Potreste anche aver bisogno di top, pantaloncini o tute da ginnastica a integrazione del vostro guardaroba.

Voi
Con il progressivo aumento del peso, potrete notare smagliature sull’addome o sulle cosce. Alcune donne soffrono di dolori lombari, causati dalla dilatazione dell’addome e dalla mobilizzazione delle articolazioni pelviche. La dilatazione dell’utero può provocare bruciori di stomaco e indigestione.
Il bambino
Si costituiscono le prime riserve di grasso e si forma una sostanza simile alla cera, la vernice caseosa, che protegge la pelle isolandola dal liquido amniotico. Il bambino ha gli occhi aperti ed è in grado di vedere.

32a settimana

32a settimanaVi sentirete spossate e ogni sforzo vi lascerà senza fiato. Probabilmente smetterete di lavorare: riposate il più possibile durante il giorno e prendetevela con la massima calma, soprattutto se la notte non riuscite a dormire bene. Il corso di preparazione al parto inizierà presto e voi potrete prepararvi al lieto evento anche procurandovi tutto l’occorrente  per il ricovero e per il bambino. Potrebbero essere necessari altri esami del sangue per controllare l’anemia e incompatibilità Rh.
Postura corretta
Durante la gravidanza stress e fatica saranno scaricati sulle giunture e sui legamenti. Il cambiamento del centro di gravità, nel momento in cui l’utero si espande, può condizionare la vostra postura. Fate attenzione ai vostri movimenti quando, per esempio, sollevate e trasportate borse pesanti o pesi in genere, altrimenti soffrirete di un inutile mal di schiena.
Stanchezza
In questa fase della gravidanza avrete difficoltà a dormire. Quando non riuscite ad addormentarvi eseguite degli esercizi di rilassamento. Ricordate che le borse dell’acqua calda alleviano i dolori pelvici. Se vi capita di svegliarvi con lo stimo di urinare, quando andate al bagno cullatevi avanti e indietro per svuotare completamente la vescica; questo movimento vi permetterà di allungare gli intervalli tra una minzione e l’altra.
Sesso
Il sesso durante la gravidanza diventa difficile a causa dei vostri cambiamenti fisici. Assumete delle posizioni comode o trovate altri modi per scambiarvi tenerezze. I massaggi non solo alleviano i dolori ma possono anche essere un modo per dimostrare affetto.
Voi
L’utero ingrossato esercita pressione suil diaframma e sugli altri organi interni. Per questo motivo poteste essere indolenzite in prossimità delle costole inferiori e sentire più frequentemente il bisogno di vuotare la vescica. L’ombelico si appiattisce e la linea nigra è visibile lungo tutto l’addome.

Il bambino
Ormai la maggior parte dei bambini si è girata a testa in giù per il parto (posizione cefalica). Se nascesse ora, vostro figlio avrebbe l’80 per cento di probabilità di sopravvivenza perché i polmoni sono già sviluppati . La placenta è a completa maturazione.

36a settimana

36a settimanaOrganizzate la giornata evitando l’iperattività, tenendovi occupate con svaghi e letture. Affidate agli altri i compiti più faticosi. La presenza di contrazioni di Braxton Hicks più intense potrebbe portarvi a ritenere che il travaglio sia imminente. Approfittate di queste “false doglie” per esercitarvi nelle tecniche respiratorie. Sottoponetevi a controlli una volta a settimana. Se siete alla prima gravidanza, la testa del bambino ora si porterà in posizione. Ciò vi allevierà i problemi respiratori, ma potrebbe causarvi dolori pelvici. Non state in piedi a lungo: potrebbero gonfiarsi le caviglie. Per le perdite vaginali utilizzate i mini assorbenti.
Reggiseni per allattamento
Ricordatevi che il seno non aumenterà ulteriormente di volume prima che abbia luogo la montata lattea. Se pensate di allattare al seno, comprate un buon reggiseno appositamente studiato. Indossando uno dei reggiseni che avete usato durante la gravidanza, prendete le misure con un metro a nastro e annotate le dimensioni per taglia e coppe. Potete chiedere alla commessa di misurarvi e, se non sapete bene quale modello scegliere, potete chiederle un consiglio. Se le secrezioni di colostro vi creano dei problemi, fare uso delle speciali coppette salva latte.
Preparazione alla nascita
L’istinto materno diventa più forte nell’ultimo trimestre. Ora che avete smesso di lavorare avrete probabilmente più tempo libero per acquistare vestiti per il bambino e preparare una camera attrezzata con culla,pannolini e tutto il necessario. Questo istinto può indurvi ad essere eccessivamente attive, ma non esagerate. Conservate le vostre forze perché fra non molto ne avrete bisogno per affrontare il travaglio e il parto. In questo periodo occorre anche che prepariate gli indumenti e tutto l’occorrente per il parto.
Voi
La discesa della testa del bambino nel cavità pelvica dovrebbe alleviare i disturbi digestivi e respiratori. Tuttavia, ora potrebbe essere più difficile dormire bene di notte perché, con un addome così ingombrante non è facile trovare una posizione comoda.
Il bambino
Il bambino continua ad aumentare di peso. Ha tanti capelli e le sue unghie sono cresciute fino all’estremità delle dita. Gli occhi hanno le iridi azzurrine.

40a settimana

40a settimanaLa data del parto è vicina. Superare questa scadenza può causare apprensione, ricordatevi però che solo il 5 per cento nascono il giorno previsto. Vi sentirete affaticate e stanche: ogni movimento comporterà uno sforzo e poiché il bambino spinge nella cavità pelvica, avvertirete dolori all’inguine, fitte e crampi alle gambe. I movimenti fetali si attenuano in quanto lo spazio nell’utero è ridotto. La maggior parte dei bambini è posizionata a testa in giù,  pronta per la nascita.

Segnali di travaglio
Le contrazioni di Braxton Hicks possono essere forti e farvi pensare che il travaglio sia iniziato. Se avete dei dubbi contattate il ginecologo o l’ostetrica. Le vere contrazioni sono molto più regolari di quelle di Braxton Hicks. Il travaglio non è sempre contraddistinto da un segnale preciso. Anche le donne che hanno già avuto bambini possono restare sorprese dall’inizio delle doglie. Tre segnali indicano che il travaglio non è lontano:

  • la comparsa di muco gelatinoso striato di sangue;
  • la rottura delle acque;
  • le contrazioni a intervalli regolari.

Frequenza delle contrazioni

Le contrazioni di Braxton Hicks possono essere facilmente confuse con quelle del parto. Comunque, calcolando nell’arco di un’ora la durata e l’intervallo tra una contrazione e l’altra, potete stabilire se si tratta dell’inizio del travaglio. Le contrazioni diventano sempre più intense e frequenti e durante tra i 30 e i 60 secondi. A volte iniziano e poi svaniscono. Recatevi all’ospedale quando si manifestano a distanza di 5 minuti l’una dall’altra.
Voi
Siete molto affaticate e ogni movimento richiede uno sforzo. Provate un senso di pesantezza al basso ventre e la pelle è molto tesa. Anche se vi piacerebbe pulire la casa in preparazione della nascita imminente è meglio che risparmiate le forze.

Il bambino
Il bambino è completamente formato e, se è un maschio, i testicoli sono ormai scesi. Se è il vostro primo figlio, la testa sarà già incanalata.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

www.steroid-pharm.com

www.best-cooler.reviews

Узнать как где можно купить видео в любом городе.
}