• Sii sano

2.853 visite

Il seno invecchia molto in fretta

Dimostra 2-3 anni in più dell’età anagrafica della donna

Non è il viso la parte del corpo femminile che prima delle altre mostra i segni dell’età che avanza. E non sono neanche le gambe, che preoccupano la donna al primo manifestarsi della cellulite. Tantomeno l’interno delle braccia, altro tipico punto debole di lei, quando con gli anni comincia a cedere la muscolatura un tempo così tonica e sexy.
E allora, qual è la parte del corpo di una donna che invecchia prima e più velocemente delle altre? Risposta facile: il seno.

Il ruolo dei geni
Proprio così: i seni invecchiano più velocemente rispetto al resto del corpo femminile: in media hanno 2-3 anni in più rispetto alla vera età della donna. Lo hanno rilevato dagli esperti dell’Università della California a Los Angeles (Usa), utilizzando un nuovo sistema che potrà essere adottato per identificare accuratamente l’età di una persona da un campione di sangue o di tessuto, come riporta la rivista scientifica "Genome Biology".
Con l’avanzare dell’età, ogni nostro gene diventa più o meno "metilato", cioè perde o assume gruppi metilici che aumentano o diminuiscono l’espressione genica. Questo processo è noto come epigenetica ed è stato utilizzato dal team di Steve Horvath per stimare l’età di una persona.

Lo studio
Per fare ciò, hanno prima effettuato un’analisi statistica dettagliata della metilazione in 7.844 campioni di 51 diversi tessuti sani di individui con un’età compresa da 0 a 101, inclusi alcuni feti.
L’analisi ha consentito di individuare diversi modelli di metilazione che variano da tessuto a tessuto e di identificare un sottoinsieme di 353 regioni specifiche del genoma che diventano più o meno metilate con l’età in quasi tutti i tipi di tessuto. Misurando la quantità totale di metilazione in queste regioni, il gruppo è riuscito a creare un algoritmo che identifica l’età del tessuto. Horvath assicura che il metodo è due volte più accurato rispetto a quello attuale, che è basato sulla misurazione della lunghezza dei telomeri: ha una probabilità del 96% di determinare con precisione l’età di qualcuno (con un margine medio di 3,6 anni) rispetto a circa il 53% del sistema basato sui telomeri.

Diverse velocità
Ma soprattutto, l’indagine mostra che alcune parti del corpo invecchiano a velocità diverse. Quando hanno usato il loro algoritmo sul tessuto mammario sano proveniente da un gruppo di donne di età media 46 anni, per esempio, è risultato che esso ha in media 2-3 anni in più rispetto all’effettiva età della donna. Al contrario, in due campioni di 55 e 60 anni di età in entrambi i sessi, il tessuto cardiaco è apparso 9 anni più giovane della vera età.
Poiché l’invecchiamento è un fattore di rischio di tumori, Horvath suggerisce che quello precoce del tessuto mammario potrebbe spiegare il motivo per cui è il cancro più comune nelle donne. "Potrebbe essere così diffuso – ipotizza – perché questa parte del corpo femminile è più vecchia".

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

http://www.babyforyou.org

http://danabol-in.com

www.topobzor.info/bonusy-u-kakogo-brokera-kakie-pljushki-gde-vygodnee/
}