• Sii sano

1.204 visite

Con la cucina italiana il sesso viene meglio

Afrodisiaci: formaggi, vino rosso e peperoncino meglio di ostriche, caviale e champagne

Dimenticate ostriche, caviale e champagne. Per accendere l’eros e assicurare prestazioni da record sotto le lenzuola bisogna rivolgersi al cibo made in Italy. Non solo peperoncino, ma anche formaggi italiani e vino rosso.
Qualche tempo fa, oltre cento sessuologi e nutrizionisti intervistati sul rapporto tra desiderio sessuale e cibo dal giornale "Vie del Gusto", si erano detti concordi: la buona tavola è legata all’amore, attraverso il palato si arriva al cuore del partner o della partner.
Certo, il collegamento tra due persone è anzitutto mentale. Ma una buona fetta è anche “chimica”. Ma quali sono allora gli alleati dell´amore?

I veri alleati dell’eros
Secondo sessuologi e nutrizionisti, oltre al peperoncino, che mette in moto alcuni ormoni che stimolano la vasodilatazione e il desiderio, ci sono altri alleati dell’eros: l´androstendiolo, un ormone presente nel sudore e anche nel tartufo, la senape (che attiva le ghiandole sessuali) e il formaggio che contiene feniletilamina, ormone prodotto dal cervello quando ci innamoriamo.

Il legame tra cibo e desiderio sessuale
Cibi afrodisiaci, mito o realtà? A quanto pare il legame tra cibo e desiderio non solo esiste, ma è anche molto forte, come sottolinea il 41% degli esperti intervistati, a cui si aggiunge il 30% che conferma che con alcuni cibi può avvenire. Naturalmente entra in gioco anche l´elemento soggettivo, difficile quindi generalizzare.
Ma che legame esisterebbe allora tra cibo e desiderio? Di tipo mentale, a cui contribuiscono molteplici elementi, a partire dall´atmosfera. Ma anche in parte fisico, grazie agli elementi contenuti in certi cibi. Un buon pasto rimane fondamentale per conquistare un uomo o una donna. Cucinare per l´altro è più deduttivo del ristorante più chic.

Consigli di seduzione a tavola
Ecco i segreti per sedurre a tavola e accompagnare al meglio i piatti più afroisiaci. Cucinare per l´altro, molto più seduttivo rispetto a una cena nel ristorante più chic e trendy della città. Oppure, ancora meglio, cucinare insieme al partner.
Se poi ai fornelli proprio non ci si sa fare, se insomma ristorante deve essere, meglio una trattoria tipica, con un menu a base di prodotti tipici e regionali, rispetto a quelli che propongono una cucina sperimentale. L´utilizzo di prodotti e ingredienti del made in Italy è sicuramente al primo posto, oltre alla scelta di pietanze saporite, ma non troppo pesanti.

Redazione Staibene

https://velotime.com.ua
}