• Sii sano

921 visite

In vacanza con bimbi al seguito, ma senza stress

Chi l’ha detto che le vacanze con figli piccoli (o piccolissimi) siano solo ansia, fatica e tensioni? Qualche idea per riuscire anche a riposarsi

Specie se si è freschi genitori, l’idea di trascorrere le vacanze con i nuovi arrivati non mette certo di buon umore. Eppure, trascorrere i mesi più caldi con neonati, ma anche bimbi più grandicelli, è meno difficile di quanto si pensi. Ecco allora qualche consiglio che può rivelarsi molto utile per aggirare il tipico stress da vacanza con bambini al seguito.

In viaggio all’estero
In caso di viaggi in paesi tropicali, il cambiamento di clima non deve essere visto come un problema. Quanto al cibo, basta portare con sé degli omogenizzati per tenere lontani i problemi. Se decidete di andare a mangiare in qualche locale tipico, evitate pietanze troppo piccanti o salate per il vostro giovane ospite. Lui fa i capricci perché l’aspetto del piatto non lo convince? Buttatela sul gioco. E se visitando una città si dovesse perdere? Già a 3 anni i bambini possono dire il loro nome e riescono a memorizzare le parole semplici: cercate allora di fargli imparare almeno una parte del nome del vostro albergo. Altro trucco: insegnategli a riconoscere le persone in divisa, spiegandogli che deve rivolgersi solo a loro nel caso in cui non trovasse più mamma e papà.

In vacanza al mare
Non insistete, se non vuole indossare il cappellino: a volte è un fastidio, fa sudare e stringe troppo. Meglio un bel fazzolettone bianco: respinge i raggi, è più fresco del cappello, meno ingombrante e si può lavare tutti i giorni. Annodatelo ai quattro angoli, come facevano i muratori di una volta.
Altra regola: se non volete sgolarvi sul bagnasciuga cercando di farlo uscire dall’acqua, stabilite fin dal primo giorno un decalogo di regole per la vacanza. Il vero trucco è prevedere qualche piccola concessione: oltre alla durata del bagno, assicurategli per esempio che avrà il suo gelato. Se voi sarete i primi a rispettarle, lo farà anche lui.

In vacanza in montagna
Con un bambino piccolo sarebbe bene non salire al di sopra dei 1600 metri. La mancanza di ossigeno potrebbe dargli problemi. Oltre a una protezione solare molto alta, procuratevi uno zaino per portarlo sulle spalle durante le passeggiate: è meno fatcoso e più pratico che portarlo in braccio o nel passeggino. E poi, sarà più in alto di voi e potrà ammirare tutto ciò che lo circonda. Oppure addormentarsi quando vuole.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

В интеренете нашел интересный сайт про направление Провирон купить www.farm-pump-ua.com
У нашей фирмы авторитетный web-сайт , он рассказывает про финансовые пирамиды в интернете.
www.danabol-in.com
}