• Sii sano

2.484 visite

Jogging, come scegliere le scarpe più giuste

Per chi fa jogging la scelta della scarpa giusta è forse il momento più delicato dello sport: il vero e il falso delle calzature per correre, evitando dolori e traumi.

scarpe-da-jogging

Per chi fa jogging  la scelta della scarpa giusta è forse il momento più delicato dello sport. Ebbene, per correre bene meglio le scarpe vecchie e poco costose. Gli scienziati danesi smentiscono la convinzione che, per correre scongiurando dolori o traumi, sia indispensabile cambiare frequentemente le scarpe e perfino che le scarpe progettate sul controllo del movimento, con plantari anatomici e suole ammortizzate, siano utili a prevenire danni ossei o alla muscolatura dovuti al cattivo appoggio dei piedi.

 

 

Leggi anche: Jogging e maratone? Ecco il segreto dei muscoli

 

Il vero e il falso delle scarpe da jogging
“La scelta delle scarpe è ritenuta fondamentale per gli amanti della corsa, ma molti studi dimostrano il contrario” spiega Jacob Schelde, della clinica di medicina del lavoro all´Odense University Hospital, Slagelse Sygehus in Danimarca, autore di una review dedicata al vero ad al falso sulle scarpe da running, pubblicata sul bollettino medico danese, “Ugeskrift for laeger”.
“Generalmente si raccomanda di cambiare le scarpe almeno ogni 6-12 mesi perché diminuisce la capacità della suola di assorbire gli shock, ma diverse ricerche dimostrano che dopo molte settimane di uso le scarpe attutiscono gli urti meglio di quando sono nuove e che le capacità delle suole non cambiano neanche dopo 320-800 km o dopo 175 settimane di uso. Un´altra raccomandazione comune è di scegliere le scarpe in base alla forma e all´impronta dei piedi per evitare la comparsa di disturbi legati alla cattiva pronazione”.

 

Leggi anche: Jogging, ecco la migliore tecnica per correre

 

Gli studi
Ma le scarpe non fanno la differenza, come dimostrano 3 differenti studi randomizzati condotti su oltre 7.000 soldati, nei quali è stato dimostrato che non c´è differenza e perfino che quelli che si allenavano con scarpe progettate sulla forma del piede hanno avuto più traumi. E anche una ricerca condotta su 81 donne che si allenavano per la mezza maratona ha concluso che l´uso di scarpe progettate secondo il controllo del movimento aumenta la comparsa del dolore durante gli allenamenti.

 

I fattori fondamentali
“La corsa è lo sport amatoriale più praticato al mondo e in Italia si stima siano almeno un milione le persone che si allenano regolarmente da due a tre volte la settimana a livello amatoriale,” commenta Sergio Lupo, specialista in medicina dello sport a Roma. “Nella corsa la spesa maggiore è affrontata per l´acquisto delle scarpe, che raggiungono anche i 300 euro il paio, ma in realtà non incidono sulla prevenzione dei disturbi. Sono invece fondamentali il peso corporeo, il terreno su cui si corre ed il tono muscolare delle gambe e delle cosce. Infine sono indispensabili buone capacità e molta attenzione per attutire storte e inciampi”.

 

Leggi anche: Il jogging fa male alle ginocchia o no?

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

У нашей организации полезный блог с информацией про Болдабол купить farm-pump-ua.com/
Узнать как www.chemtest.com.ua/ по вашему желанию, недорого.
http://agroxy.com
}