• Sii sano

869 visite

L’ansia da terremoto va via se fai sport

È un valido strumento per recuperare l’equilibrio psicologico dopo lo shock

Dopo aver vissuto un´esperienza drammatica come un terremoto, l´equilibrio psicologico è molto precario. E tale resta per diverso tempo. Per uscire dal disagio, un´ottima arma può essere lo sport, non necessariamente a livello agonistico, ma anche amatoriale. I suoi effetti positivi sono appena stati dimostrati da uno studio condotto su un campione di giovani residenti di L´Aquila e pubblicato sulla rivista scientifica "British Medical Journal".

Lo studio
La ricerca è stata realizzato dal team del professor Marco Valenti, docente di epidemiologia dell´Università dell´Aquila che nel post-terremoto ha avviato una serie di attivita di rilevazione dello stato di salute di popolazioni speciali nel cratere sismico, con la collaborazione del dottor Vittorio Sconci, direttore del Dipartimento di Salute Mentale della Asl dell´Aquila.
L´indagine ha interessato un significativo gruppo di studenti aquilani tra i 14 e i 18 anni il cui profilo psicologico era stato già monitorato prima del terremoto, mettendo a confronto studenti regolarmente praticanti sport con un gruppo di coetanei inattivi.

Puntare sullo sport
La valutazione psicologica del campione di ragazzi è stata effettuata un anno dopo il terremoto, e sono emersi con evidenza i fattori negativi post-terremoto in grado di determinare un disagio psicologico di personalita: riduzione dell´autostima, aumento dell´aggressività, problematiche relazionali familiari e scolastiche, con gradazioni differenti tra ragazzi (più problematici) e ragazze (più reattive).
Lo studio suggerisce quindi l´implementazione dell´attività sportiva regolare in tutti i programmi di intervento su popolazioni giovanili colpite da disastri come il terremoto dell´Aquila.

Tag:
Redazione Staibene

Предлагаем вам со скидкой Стильный Lenovo ZUK Edge купить в любом городе.
www.danabol-in.com/tabletki/stanazolol/stanazolol_radjay

www.vorteleather.com.ua
}