• Sii sano

4.070 visite

Ictus da giovani? Ecco tutte le cause

L’ictus non colpisce più solo le persone anziane ma anche quelle più giovani: ecco le cause che abbassano sempre più l’età a rischio.

ictus-da-giovani

Eravamo abituati a considerare l´ictus come una patologia tipica dell´età avanzata. E invece gli ultimi dati rappresentano una verità ben diversa: sono sempre di più i casi che si verificano in persone adulte, ma non ancora anziane. La mezza età, insomma, sarebbe sempre più esposta a questa malattia così grave e pericolosa.

 

Leggi anche: Ictus nelle donne: 7 modi per prevenirlo

 

Un dato allarmante
L´allarme proviene da uno studio appena pubblicato sulla rivista scientifica “American Academy of Neurology Journal”, secondo cui gli ictus stanno diventando sempre più comuni anche tra le persone non anziane.

Ma che significa non anziane? Il concetto negli ultimi anni si è fortemente dilatato aggregando nel termine cluster di età differenti.

L’Istat per esempio considera anziani  oggi coloro che trent’anni fa avevano  7 di più di oggi.

Ebbene l’American Academy of neurology ha preso come riferimento il dato storico ed accertato che 1 paziente su 5 colto da ictus infatti ha meno di 55 anni, dunque in un’età non più anziana ma di mezza età ed ancora oggi nel pieno delle energie fisiche e mentali.

La ricerca, che ha preso in esame 1,3 milioni di persone, ha riscontrato che mentre nel 1993 gli under 55 che avevano  la malattia erano il 13%, nel 2005 sono saliti al 19%. Un incremento del 6% molto preoccupante.

La stessa Associazione americana lo ha definito “allarmante”, spiegando che alla base di questa tendenza può esserci un aumento di fattori di rischio come diabete, obesità e colesterolo alto.

Altro fenomeno rilevante uscito fuori dallo studio, il fatto che l´età media di chi ha la malattia in età più avanzata è scesa da 71 anni nel 1993 a 69 del 2005.

 

Motore di ricerca: Come trovare il centro ictus più vicino a te

 

Le ragioni
“Si tratta di un fenomeno noto a livello internazionale”, commenta Paola Santalucia, presidente della Women Stroke Association e dirigente medico del Policlinico di Milano.

“Pur rimanendo vero che il rischio di ictus aumenta con l´avanzare dell´età, è vero anche che negli ultimi anni sono stati rilevati più ictus nelle persone giovani, ma per un maggiore studio della popolazione, in particolare dei fattori di rischio genetici e cardiovascolari”.

Certo, un impatto ce l´hanno anche fattori di rischio non collegati all´età, “come l´obesità e la sindrome metabolica. Ma in linea generale ora si riescono a rilevare più ictus, anche nei giovani. E ciò non significa necessariamente che se ne verifichino di più”.

 

Sai riconoscere i sintomi dell’Ictus? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Redazione Staibene

adulttorrent.org

www.adulttorrent.org/search/GloryholeSwallow

Игровые автоматы
}