• Sii sano
1.359 visite

La personalità dei figli

La personalità è una mescolanza di emotività, attività e socievolezza

La personalità dei figli

La personalità del vostro bambino si compone di tre elementi essenziali: l’emotività, che è la tendenza ad alterarsi e sconvolgersi facilmente e intensamente, e questi bambino sono assai difficili da tranquillizzare; l’attività, che è la quantità di comportamento dimostrata da un bambino in termini di movimento, velocità di parola o quantità di energia dedicata a qualsiasi attività e irrequietudine; la socievolezza, che è la ricerca di gratificazione attraverso il contatto sociale. Questi bambini preferiscono stare con gli altri e svolgere attività in comune: essi rispondono agli altri e cercano da essi una risposta. La personalità è una mescolanza di questi tre componenti in proporzioni diverse e fin dai primi giorni di vita potete individuare le tendenze di vostro figlio, se è più emozionale, più attivo o più socievole. I bambini emotivi hanno tendenza a piangere più degli altri e non è facile calmarli; i bambini attivi tendono ad essere irrequieti e non dormono molto; i bambini socievoli possono dimostrare il loro affetto fin dal primo giorno di vita, rispondendo alle coccole e lasciandosi calmare facilmente. Se notate nel vostro bambino un eccesso in un senso, sta a voi creare una situazione di equilibrio, incoraggiandolo a sviluppare le altre due tendenze. Così ad esempio, se avete un bambino molto emotivo, la vostra rassicurazione affettuosa, l’aiuto, la guida, lo aiuteranno a sentirsi sicuro e meno emotivo. Analogamente, se il vostro bambino sembra avere sempre troppa fretta, calmatelo trattenendolo gentilmente e prestandogli molta attenzione. Giocando con un bambino attivo, bisognerà aiutarlo a concentrarsi e ad aumentare l’arco di tempo della sua attenzione.

 

Lo sviluppo della personalità

Tutti i genitori sperano che i loro figli si sviluppino in maniera equilibrata ed è utile conoscere le varie fasi in cui si articola l’evoluzione della personalità. Ad esempio fino all’età di un anno, ciò che vostro figlio fa è di scoprire se può o no fidarsi del mondo. Il risultato ideale è che il vostro bambino impari ad avere fiducia nella mamma o nella persona che si occupa di lui. Deve anche imparare ad avere fede nella sua capacità di far si che le cose avvengano. L’elemento chiave è che il bambino deve essere capace di formare un attaccamento precoce e sicuro a voi o al vostro partner. Fra i due e i tre anni la personalità del bambino si sviluppa assai rapidamente, ed egli si rende conto del potere della sua volontà e della possibilità di dominare gli altri con la forza di volontà. Questa comprensione è però bilanciata da una sensazione strisciante di vergogna e di dubbio, derivante dalle sue molte limitazioni fisiche. Così, se imparare a camminare,ad afferrare le cose e a compiere altre attività fisiche porta alla libera scelta, quando ha il controllo delle funzioni fisiche il bambino può contemporaneamente sviluppare un senso di vergogna nel caso in cui si verifichino incidenti, soprattutto se per questi incidenti viene sgridato o in qualche modo disapprovato. All’età di quattro – cinque anni il bambino impara cosa sono iniziativa e colpa. Diventa capace di organizzare le attività in vista di uno scopo e diventa più autoritario e aggressivo, soprattutto se è un maschio. Il bambino sviluppa anche un conflitto con un genitore dello stesso sesso: ciò può portare un senso di colpa. Più tardi, i bambini cercano di essere operosi, ma debbono affrontare sensazioni di inferiorità.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

https://medicaments-24.net

http://top-obzor.com

Был найден мной авторитетный веб портал на тематику криптовалюта биткоин.
}