• Sii sano

4.489 visite

Cellulite, come vincerla a tavola in 7 mosse

La guerra contro i cuscinetti e la “buccia d’arancia” non può prescindere da uno stile di vita alimentare corretto. Ecco 3 consigli per la dieta giusta.

La guerra contro i cuscinetti e la “buccia d’arancia” non può prescindere da uno stile di vita alimentare corretto. Anzi, la tavola è forse il settore che può dare i migliori risultati.

Partiamo da un presupposto di base:  prima di tutto occorre tenere presente che la cellulite   spesso  non si vede ma è lì lì per emergere . In questo caso occorre capire per tempo se siamo a rischio cellulite.

 

Sei a rischio cellulite? Scoprilo con IL TEST

 

Nei casi in cui invece  è già visibile e conclamata ed occorre correre ai ripari, è indispensabile una dieta capace di tenere sotto controllo le calorie. In che modo? Non è detto che serva una dieta rigorosa e soprattutto non tutte le diete che servono per dimagrire servono anche per combattere la cellulite. Ecco dunque alcuni piccoli, ma preziosi accorgimenti che possono essere introdotti nella normale alimentazione quotidiana e che servono proprio a sciogliere quegli inestetici cuscinetti a buccia d’arancia:

1) LIQUIDI – L’arma più efficace contro la cellulite è assumere tanti liquidi. Bisognerebbe bere almeno 1,5 l di acqua al giorno (in estate anche di più), ma se vi risulta difficile, aiutatevi con minestre e zuppe fredde, tisane senza zucchero e tè verde (che tra l’altro ha anche acclarate proprietà antiossidanti).

2) VERDURA – Via libera anche alla frutta, in particolare quella più ricca di acqua: anguria, uva, ananas ecc. Sì alla verdura cruda e alle fibre vegetali. Ci sono, invece, altre verdure che hanno virtù straordinarie contro la cellulite. Quali? La cipolla, per esempio. Abituatevi a farne un ingrediente quotidiano della vostra cucina, meglio ancora se cruda: è un ottimo aiuto per la circolazione, stimola la diuresi. E ha pochissime calorie.

 

Leggi  anche: C’è pure la cena light anti cellulite

 

3) I GRASSI – Massima attenzione ai condimenti. Niente burro o altri grassi animali (lo strutto, per esempio). Semaforo verde all’olio, ma solo se extravergine d’oliva e rigorosamente a crudo. Non superare un cucchiaino di sale (pari a 5 g) al giorno. E se siete abituate a pietanze saporite, ricorrete pure senza problemi alle spezie: rosmarino, origano e soprattutto peperoncino (che favorisce la circolazione).

4) SPUNTINO – Non rinunciate agli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio. L’importante è mangiare nel modo più corretto: sì a frutta, yogurt magro, succhi e spremute senza zucchero, no a snack, merendine, cracker salati e simili.

5) SALE – Detto questo, non dimenticate mai che l’alleato più temibile della cellulite è il sale in tutte le sue forme. Quindi, oltre a quello che normalmente aggiungete alle pietanze, dovrete tenere sotto stretto controllo anche quello “nascosto” negli alimenti: i salumi, i formaggi stagionati, ma anche legumi come le lenticchie.

 

Leggi anche : Cibi anti cellulite, ecco le ultime novità

 

6) ACQUA MINERALE – Per lo stesso motivo, scegliete con molta cura l’acqua minerale: controllate sempre sull’etichetta che la quantità di sodio sia compresa tra i 20 e i 40 mg di sodio per litro, e che il calcio non superi i 330-380 mg per litro.

 7) CONSERVANTI – Non basta. Ci sono altri protagonisti dell’alimentazione quotidiana che vanno considerati nemici giurati di chi lotta contro la cellulite: sono i conservanti, perché aumentano nell’organismo la quantità di tossine da espellere. La soluzione? Eliminate dalla tavola i cibi in scatola, che oltre a contenere tanto sodio, sono pieni di conservanti. E dimenticate per sempre i dadi da cucina, un pericoloso mix di sodio, conservanti e grassi.
Redazione Staibene

bison coolers vs yeti

Этот нужный веб сайт на тематику мебель для спальни dekorde.com
adulttorrent.org/details/bilatinmen_dante_chonquemekp
}