• Sii sano

537 visite

La malattia di Alzheimer e le donne

I pazienti della malattia di Alzheimer sono soprattutto donne. E la loro assistenza è lasciata soprattutto sulle spalle di mogli e figlie, o comunque alle badanti. Ecco perché l’Alzheimer può essere definito una malattia che ruota attorno all’universo femminile.

Secondo Ketty Vaccaro, responsabile del settore Welfare del Censis, che ha curato l’indagine congiunta Censis – Associazione italiana malattia di Alzheimer dal titolo “I costi sociali ed economici della Malattia di Alzheimer: cosa è cambiato?”, l’assistenza operata da donne rappresenta il 76,6% dell’assistenza totale: “Se i malati sono uomini, ad assisterli sono le mogli (nel 54,3% dei casi).

Se la malattia colpisce invece le donne, ad assisterle sono le figlie (nel 60,3% dei casi). Le badanti ricoprono il 40,9% dell’assistenza totale con una prevalenza (24,4%) di situazioni in cui la badante convive con il paziente, mentre nel 16,5% dei casi vive altrove. Si tratta soprattutto di donne straniere (32,7% del campione complessivo contro l’8,2% di famiglie nelle quali è italiana)”.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

best lunch coolers

www.best-cooler.reviews/category/compare/

http://vy-doctor.com.ua
}