• Sii sano

27.993 visite

La verginità si perde o si dona? Ecco la risposta

La verginità si perde o si dona? Comunque la pensiate le 100 sfumature di grigio che accompagnano la prima volta nel sesso di lei che è bene far sapere anche a lui.

verginita

Perdere  o donare la verginità? A seconda di come concepite il primo rapporto sessuale di quello stiamo parlando, e ne parliamo soprattutto con le donne, anche se non guasta farlo sapere anche agli uomini che sono, in fatto di sesso, notoriamente egoisti.
Ed allora eccole le 100 sfumature di grigio che accompagnano la prima volta nel sesso di lei.

 

Leggi anche: Verginità o tradimento: Le regole della ” prima volta”

 

Gli ostacoli del primo rapporto sessuale della donna

 

Per affrontare con serenità la prima volta, ogni donna dovrebbe sapere quali possono essere gli ostacoli che si possono presentare: la perforazione dell´imene e la possibilità di soffrire di vaginismo.

 

La perforazione dell’imene

L´imene è  la membrana che copre l´ingresso della vagina. Non tutte le donne ancora vergini hanno l´imene intatto però: in molti casi si perfora da solo durante l´attività sportiva, in modo particolare andando in bicicletta o a cavallo, ma anche con l´uso dei tamponi.
Se l´imene è  già lacerato, il primo rapporto sessuale non provocherà dolore o sanguinamento. Se non è ancora perforato si potrebbe perdere un po´ di sangue e si potrebbe provare un leggero dolore di cui tuttavia, nell´eccitazione del momento, quasi non ci si accorge. Se l´idea del sanguinamento crea preoccupazione basterà stendere un asciugamano sotto il bacino.

 

Leggi anche: La vagina, 4 cose che bisogna sapere

 

Vaginismo in agguato se lei è troppo tesa

 

Se una donna è nervosa è possibile che contragga i muscoli vaginali creando uno spasmo involontario, il vaginismo appunto. Se dovesse capitare, è bene ricordare che non è una situazione permanente, niente paura quindi.
Molto donne hanno paura di avere una vagina troppo stretta, ma se vi passa un bambino c’è spazio anche per il pene del partner.
Come si può capire se la difficoltà del partner alla penetrazione sia causata da una forma di vaginismo oppure da una cattiva mira? Per controllare se i muscoli vaginali sono tesi basterà introdurre un dito in vagina.

 

Leggi anche: Se tua figlia esce con il suo primo “lui”

 

Come superare il problema

 

Molto dipende dal grado di eccitazione: se è alto non ci dovrebbero essere problemi, altrimenti il segreto è dedicarsi a molti preliminari con il partner.
Se il problema è la secchezza vaginale si potrà ricorrere a un lubrificante. Il segreto è rilassarsi e se non ci si riesce la prima volta non è detto che non ci si riuscirà quella seguente. Se il problema persiste, però, è opportuno consultare il proprio medico che suggerirà cosa fare.
Un altro consiglio utile per rendere più semplice il primo rapporto sessuale è  quello di mettere un cuscino sotto il sedere, perché cambiando l´inclinazione del bacino si facilita la penetrazione.

 

Leggi anche: La secchezza vaginale mette a rischio la salute

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

Был найден мной авторитетный портал на тематику advanced cash.
https://gas-energy.com.ua
}