• Sii sano

471 visite

La psoriasi isola e fa sentire indifesi

Sempre più pazienti delusi dai farmaci finiscono per rivolgersi a guaritori e ciarlatani

Quello che non si conosce, si teme. E con la psoriasi, la malattia della pelle un po´ misteriosa e molto invasiva, sta accadendo esattamento questo: gli italiani sono terrorizzati dall´idea di poter esserne contagiati. In particolare, il 70% dei nostri connazionali. Le cose non vanno meglio per chi di psoriasi soffre direttamente: oltre un milione e mezzo di pazienti sono delusi da farmaci, ricorrendo anche a erbe, omeopatia e maghi.

Un senso di impotenza
Lo rivelano i dati di un´indagine di Datanalysis, secondo cui 800 mila pazienti utilizzano anche erbe e integratori alimentari, 500 mila si affidano all´omeopatia, 250 mila scelgono la psicoanalisi e, secondo una denuncia dell´Adipso, almeno in centomila ricorrono ai maghi per sconfiggere la malattia.
Uno su tre, secondo l´indagine, si sente indifeso di fronte alla psoriasi e non sa come affrontarla: il 30% vorrebbe essere ascoltato di più dai medici, la maggioranza si sente insicura e timorosa. La vita quotidiana è compromessa per la maggioranza dei pazienti che provano continuamente disagio, pensano di avere un aspetto sgradevole e devono convivere con un prurito insistente e irritante.

Vista dal malato
Così i malati che in Italia sono due milioni e mezzo si sentono discriminati, emerge dai dati dell´Associazione per la Difesa degli Psoriasici (Adipso) e dall´indagine di Datanalysis "La psoriasi vista dal malato", condotta su un campione di mille pazienti con psoriasi medio-grave. I risultati sono stati discussi durante il VII Congresso Internazionale "Psoriasi, problema medico e sociale", appena concluso, promosso dall´Adipso.
"L´utilizzo di cure alternative come fitoterapia od omeopatia è diffuso soprattutto al Nord, dove il 70% dei malati tenta strade diverse dai farmaci", spiega Mara Maccarone, presidente Adipso. "Al Nord la percentuale di psoriasici che fa uso di preparati a base di erbe sale al 36%, uno su quattro sceglie l´omeopatia".

Anche maghi e guaritori
C´è un dato ancora più preoccupante: secondo le segnalazioni arrivate all´Associazione, ci sarebbero almeno 100 mila pazienti "in cura" da maghi e sedicenti guaritori, che promettono terapie miracolose a base di intrugli ovviamente inutili, se non dannosi: "La sofferenza dei malati e il loro tentativo di trovare sollievo cercando di percorrere qualsiasi strada è comprensibile, ma è bene essere chiari sull´inutilità e la pericolosità dei maghi, che non curano la psoriasi e finiscono solo per estorcere denaro ai pazienti".
L´indagine sul vissuto dei malati traccia un quadro drammatico della loro vita quotidiana e spiega anche perché molti, sentendosi senza guida e punti di riferimento, abbandonano le terapie tradizionali o tentano il fai da te. "Non a caso un paziente su tre vorrebbe un rapporto migliore con lo specialista o maggiore ascolto da parte del medico di famiglia: i malati hanno bisogno di sostegno, di essere capiti nel loro disagio, invece spesso si sentono persi, senza una bussola non solo nella loro vita sociale e nell´affrontare il disagio fisico e psicologico connesso alla psoriasi, ma anche nella terapia", conferma Giampiero Girolomoni, ordinario di Dermatologia dell´Università di Verona.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

www.apach.com.ua

www.agroxy.com/prodat/soja-154/luganskaya-obl

Наш нужный интернет-сайт со статьями про алиэкспресс жидкость для электронных сигарет.
}