• Sii sano

4.779 visite

Le cause dell’avarizia

Come si spiega questo rapporto così patologico con il denaro? Dove e perché nasce l’avarizia? Perché certe persone sono così taccagne e per nulla propense a spendere?

Gli esperti si dividono in diverse correnti di pensiero. Alcuni, per esempio, sono convinti che sia fondamentale la famiglia dell’avaro: crescere con genitori troppo parsimoniosi porta spesso a seguirne l’esempio, a non tradire una filosofia e una consuetudine di famiglia. Anche se c’è chi si ribella e si trasforma in uno spendaccione, così i figli di scialacaquatori possono diventare per reazione attentissimi al centesimo.

Altri specialisti si rifanno invece al pensiero di Freud, il padre della psicanalisi. Secondo cui dietro la tirchieria c’è un’enorme, inconfessata insicurezza negli affetti fondamentali, una ferita profondissima e antica. Non a caso spesso negli avari è presente un sintomo psicosomatico chiaro: la stipsi.
Secondo Freud, inoltre, c’è un’altra spiegazione per la psicologia dello spilorcio: il più delle volte, dietro un avaro, c’è una madre che magari non è capace di amare, ma sa benissimo controllare, onnipotente e imperversante. Ecco spiegato il motivo per cui spesso siano avari quegli uomini che non si sposano per non condividere con una compagna le proprie cose, e anche perché non riescono a sfuggire al controllo materno.

Redazione Staibene

www.best-products.reviews

www.np.com.ua

agroxy.com/prodat/zhmyh-159/kirovogradskaya-obl
}