• Sii sano

2.062 visite

Le perdite, quando ci si deve preoccupare

Tra i diversi disturbi legati al dopo parto ci sono le perdite. Vediamo da cosa dipendono, quanto durano e perché non dobbiamo preoccuparci.

Cosa sono
Se dopo il parto notate delle secrezioni, in gergo medico lochi o lochiazioni, non dovete preoccuparvi. Si tratta di secrezioni che vengono espulse dalla vagina nei 40 giorni che seguono il parto.
All’inizio sono di colore rosso, ma non vanno confuse con le mestruazioni. Sono costituite da sangue fluido misto a grumi e tessuti residui. Via via il  colore diventa più chiaro, perché diminuisce il sangue contenuto.

Le cause
Il tessuto che riveste l‘utero (endometrio) durante la gravidanza è più spesso, perché pieno di sostanze nutritive per il feto.
Dopo il parto, l’utero, non ha più bisogno di questo rivestimento, e cerca di eliminare il proprio tessuto di rivestimento che inizia a sfaldarsi.
Le perdite si presentano anche dopo un parto cesareo, anche se in forma minore, perché durante l’intervento l’ostetrico ripulisce le pareti dell’utero eliminando i tessuti residui.

Cosa fare
In genere le lochiazioni durano circa quaranta giorni. Cosa fare? Ecco qualche soluzione:

  • prestare molta attenzione all’igiene intima;non usare assorbenti interni. Il motivo? Il tampone potrebbe essere veicolo di diffusione di germi nel momento in cui vagina e utero sono in fase di "ricostruzione". Meglio utilizzare gli assorbenti esterni, da sostituire ogni 4-6 ore;
  • rivolgersi al medico se le perdite sono maleodoranti o non diminuiscono .
Redazione Staibene

донация ооцитов

www.karter-kiev.net

www.steroid-pharm.com/oxyndrol-oxymetholone.html
}