• Sii sano

5.234 visite

Allarme Clamidia, la malattia sessuale più nascosta

Allarme clamidia: 8 ragazzi su 100 sono infetti , la metà non lo sanno. Tutti i rischi della malattia sessuale più silenziosa e pericolosa di questi tempi.

Come si previene e come si cura la clamidia

 

Non esiste un vaccino al momento. La prevenzione più sicura è approcciare rapporti sessuali con le dovute protezioni specialmente nel caso di rapporti con partner differenti. Poiché le conseguenze, soprattutto nella donna, sono abbastanza gravi e possono comprendere anche la sterilità, e dato che   il soggetto infetto può non esserne a conoscenza, nel caso di uno stile di vita  sessualmente promiscuo, i medici raccomandano uno screening di laboratorio mediante una speciale analisi del sangue, svolto periodicamente. In tal caso scoperta precocemente, l’infezione può essere combattuta con successo con una cura a base di antibiotici.

Gli schemi terapeutici raccomandati prevedono l’uso per via orale di azitromicina o di una tetraciclina; in alternativa, di eritromicina o di un chinolone sempre per via orale. In gravidanza sono indicate amoxicillina o eritromicina, oppure clindamicina. Vanno trattati anche i partner sessuali.

Naturalmente la prevenzione migliore è l’informazione e l’educazione sessuale , specialmente nei ragazzi, che sono i soggetti meno attrezzati in genere per la protezione del rapporto sessuale con profilattico.

 

Leggi anche: Sesso, ecco le pratiche più a rischio malattie

Bruno Costi
direzione staibene.it

}