• Sii sano

4.418 visite

I 4 massaggi fai-da-te che danno la “svolta” alla giornata

Ecco i 4 auto-massaggi che con 10 minuti al giorno migliorano il tono della tua pelle, combattono la stanchezza e ti restituiscono equilibrio: Ayurveda, Tuina, Shiatsu

Neppure la medicina ufficiale ha dubbi: il massaggio fa bene al corpo e alla mente e influenza positivamente i sistemi muscolare, linfatico, digestivo e circolatorio. È utile anche contro
Le teorie orientali sostengono che può favorire l’autoguarigione. Oltre a quello generico antistress, ci sono anche i massaggi specializzati (ayurveda, shiatsu, svedese, californiano…): tutti utili per la nostra salute.
Ma se proprio non si ha il tempo di andare da uno specialista, è possibile ricorrere al massaggio fai-da-te?.

Un automassaggio fatto come si deve dà grandi benefici: calma i dolori stimolando la produzione di endorfina, analgesico naturale del nostro organismo. Inoltre migliora il tono della pelle e combatte il gonfiore delle caviglie.

Prepararsi al massaggio fai-da-te

Cosa ti occorre per prepararti al massaggio? Veramente poco. Qui la lista:

  1. Scegliete una stanza calda e tranquilla e chiedete a chi abita con voi di non interrompervi.
  2. Staccate il telefono (anche il cellulare, naturalmente).
  3. Togliete catenine, anelli e tutto quello che potrebbe darvi fastidio durante l’automassaggio.
  4. Fate un bagno caldo: rilassa i .
  5. Indossate abiti comodi e rimanete scalzi.
  6. Scegliete una sedia (o una poltrona) rigida e comoda. Se invece preferite un letto, sappiate che anche questo deve essere rigido.
  7. Preparate qualche cuscino: vi tornerà utile per appoggiare la testa, le gambe e i piedi.

Automassaggio Tuina, più energia vitale

È un’applicazione della medicina tradizionale cinese. Attiva il "Qi", l’energia vitale, sblocca i canali energetici e scioglie le articolazioni. Vi proponiamo l’automassaggio della testa.

  • alla fronte – Massaggiate la fronte fra la radice del naso e le tempie facendo scorrere gli indici lungo l’attaccatura dei capelli fino al bordo esterno delle sopracciglia. Ripetete per 30-50 volte.
  • alle tempie – Premete le tempie con le punte dei pollici, con movimenti circolari. Fatelo finché non sentite un leggero indolenzimento.
  • alla nuca – Poggiate i pollici al margine esterno dei muscoli del collo, nelle due depressioni sotto l’osso occipitale. Ruotateli facendo una leggera pressione. Ripetete il massaggio per 10 volte.
  • alla testa – Con la mano a coppa percuotete la sommità della testa per 20 volte.
  • al viso – Strofinate prima di tutto le mani per scaldarle un po´. Quindi, con le palme massaggiate il viso, dalla zona frontale verso mandibole e mascelle, e risalite alle tempie. Fatelo per 20-30 volte.

Il massaggio fai-da-te per gambe e caviglie

L’automassaggio generico comincia dalle caviglie e arriva alla nuca, ma se preferite potete concentrarvi anche su una sola parte del corpo.
Da sedute – Appoggiate la caviglia di una gamba sulla coscia dell’altra. Aiutandovi con pollice e indice della mano, fate compiere a ogni dito del piede movimenti rotatori. Con il pollice premete prima sotto i polpastrelli, poi per tutto il piede fino al tallone.
Con un piede sulla sedia – Cingete la caviglia con le mani e massaggiate più volte verso il basso, poi verso l’alto, passando dal polpaccio al ginocchio. Ora tocca alle cosce: massaggiatele davanti e dietro, dal ginocchio all’inguine. Ripetete il tutto sull’altra gamba.
Ancora da sedute – Tenete la schiena dritta e fate con le dita piccoli movimenti circolari sui muscoli ai lati della colonna. Poi, partendo dal basso, risalite con pollice e indice lungo la schiena. Appoggiate i polpastrelli sui muscoli ai lati del collo e massaggiate fino al cranio con movimenti circolari. Infine, massaggiate tutto il viso delicatamente.

Do-In, l’autoshiatsu per ritrovare energia

Il Do-In è una forma di autoshiatsu che contribuisce a riequilibrare le energie del corpo.

  • inspira ed espira – Mettetevi in posizione seizu: mani in grembo, schiena dritta, talloni sotto le natiche. Con una mano sul petto e l’altra sul basso ventre, respirate per 2-3 minuti (usando i muscoli addominali). Chiudete gli occhi e mettete le mani sull’addome. Inspirate con il naso, immaginando l’aria che scende (il Qi, l’energia). Trattenete il respiro per qualche secondo, quindi espirate per 2-3 minuti, immaginando il "vecchio" Qi che se ne va.
  • con le dita – Eseguite movimenti rotatori alle tempie, stimolate i punti attorno agli occhi, massaggiate le guance e comprimete i punti attorno alle narici. Poi, con le mani a pugno, percuotete delicatamente la zona attorno alle clavicole e alle spalle.
  • con i pugni – Il busto piegato in avanti, appoggiate i pugni sulla schiena (il più possibile verso l’alto). Picchiettate lungo la spina dorsale fino alle natiche. Fate lo stesso all’esterno delle gambe e, infine, all’interno.

Automassaggio ayurvedico, tonifica la pelle

L’automassaggio ayurvedico tonifica i muscoli e aiuta a mantenere il corpo elastico e giovane. L’ideale è usare gli oli (per esempio al sesamo o alla mandorla) che migliorano il .
Cominciate con il piede destro. Con i pollici stendete l’olio, anche fra le dita. Poi divaricatele e, partendo dall’alluce, tiratele e ruotatele una a una.
Con pressione decisa e utilizzando la parte interna del pollice, massaggiate tutta la pianta del piede, seguendo immaginarie strisce verticali, dal tallone alle dita. Partendo dalla base dell’alluce, eseguite movimenti rotatori in senso orario, pur mantenendo fisso il pollice.
Estendete l’azione all’intera pianta percorrendo linee orizzontali: da destra e sinistra nel piede destro, viceversa nell’altro. Infine, con il palmo della mano aperta sfregate la parte laterale del piede.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

https://adulttorrent.org

www.adulttorrent.org

edge
}