• Sii sano
527 visite

Mastectomia

È l’asportazione chirurgica della mammella che viene eseguita per escidere tumori maligni. A seconda della natura della lesione e della sua estensione (nonché dell’età e delle condizioni della paziente) essa può essere parziale o totale. Quest’ultima è detta anche «radicale» e contempla anche l’escissione dei muscoli piccolo e grande pettorale e dei linfonodi ascellari. Attualmente si dà la preferenza, specie nei casi iniziali di tumore e se questo è ben circoscritto, all’asportazione del solo nodulo o soltanto del quadrante della mammella che lo comprende. A questa metodica si ricorre sempre più spesso anche perché sempre più spesso si riesce a diagnosticare tumori mammari in fase precoce di evoluzione. Sono migliorate notevolmente anche le tecniche di chirurgia riparativa della mammella (MASTOPLASTICA), che lasciano la parte esteticamente accettabile. Le numerose tecniche esistenti lasciano di solito integra gran parte della cute sovrastante il tessuto asportato, per consentire una migliore ricostruzione plastica della mammella. Se l’asportazione non è molto estesa, residuano scarse cicatrici visibili, e la chirurgia estetica può ulteriormente migliorare la situazione. Oggi sono disponibili numerose varietà di «mammelle artificiali» che risolvono ardui problemi, soprattutto psicologici, che angosciavano un tempo le donne mastectomizzate. E le mutilazioni sono molto meno massive di un tempo.

Redazione Staibene

https://agroxy.com

http://3kovra.com.ua

Барное оборудование купить
}