• Sii sano

5.566 visite

Meglio il grana o il parmigiano?

Gusto, calorie, stagionatura… le differenze tra i formaggi principi della tavola

Si possono trovare in commercio a "punte", spicchi, quadrotti, a scaglie oppure già grattugiati. Non è detto che quello confezionato sia peggiore di quello sfuso, ma bisogna stare attenti alle imitazioni. Grana e Parmigiano sono i formaggi sempre più consigliati dai nutrizionisti perché fatti con ingredienti sani e sicuri, adatti a tutti i regimi dietetici, , vitamine e proteine.
Ma da un punto di vista nutrizionale sappiamo in cosa differiscono rispetto ai formaggi a pasta molle? Ecco come orientarsi nella scelta.

Grana, tante proteine e grassi "buoni"

Partiamo dal luogo di produzione: solo quelli provenienti dai caseifici di 32 province, in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige, hanno il marchio garantito dal Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano. Come esserne certi? Basta leggere l´etichetta delle confezioni dove deve esserci anche la scritta "autorizzazione consorzio".
Ma perché è così raccomandato dai nutrizionisti rispetto ad altri formaggi? Perché contiene sì grassi (circa il 28%) ma per l’8% circa, si tratta di grassi "buoni", in grado di ridurre i rischi dei disturbi cardiovascolari. Non solo: in 100 grammi ci sono il 33% di proteine, una discreta dose di vitamina A, che fa bene alle mucose dell’apparato digerente, e di vitamina B12, che dà energia e aiuta le cellule a riprodursi.

Reggiano, gusto intenso e meno calorie
Per legge il Reggiano viene prodotto solo in Emilia Romagna, nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Mantova (ma soltanto nei comuni alla destra del Po), Bologna (nei comuni alla sinistra del Reno).
Oltre che dalla stagionatura, che deve esser minimo di 12 mesi (quella del Grana va da un minino di 9 al massimo di 2 anni) fino a 36 mesi, oggi c’è una novità che aiuta a distinguere i vari tipi in commercio. Sulle confezioni delle "punte" giovani (meno di 12 mesi di stagionatura) sotto il marchio blu c’è una scritta bianca su sfondo verde: "Prima Stagionatura". Su quelle con almeno 24 mesi di stagionatura c’è solo il marchio blu.

Calcio, calorie e gusto
Sia il Parmigiano che il Grana sono tra gli alimenti più ricchi di calcio: in 50 g ce ne sono circa 600 mg, circa la metà del fabbisogno giornaliero di un adulto.
Come la mettiamo, però, con le calorie? In 100 grammi di prodotto, il Parmigiano rispetto al grana ne ha una quantità di poco inferiore: 387 contro 406. E infine il gusto. Una buona "punta" ha il giusto equilibrio tra dolce, acido e salato. Se sentite un forte retrogusto amarognolo, significa che il formaggio non è eccellente.
Un consiglio in più? meglio grattugiarlo al momento che comprarlo già pronto perché il gusto di quello "fresco" è più vivo e intenso. Ma anche perché in quelli in busta potrebbero esserci frammenti di crosta.

Tag:
Redazione Staibene

В интеренете нашел интересный web-сайт , он описывает в статьях про ковровая дорожка узнать больше
https://buysteroids.in.ua
}